D-Link 5020L

La tranquillità ad un prezzo contenuto

Matteo Esposito

Recensione

D-Link, produttrice leader di sistemi per la connettività da casa ed ufficio, col modello DCS 5020L si propone di offrire un piccolo sistema di videosorveglianza, utile per la sicurezza della propria casa o del proprio ufficio ad un prezzo contenuto. Questa tipologia di prodotti, anche per la riduzione dei costi della tecnologia su cui sono basati, si sta diffondendo molto rapidamente e non è difficile immaginarne il motivo, poter controllare la propria casa, ovunque vi troviate, per meno di cento euro è una promessa a cui è difficile rimanere indifferenti.

Il modello che andiamo a recensire fa parte della serie “5000”, all’interno della gamma D-Link è considerabile come un modello di fascia media ma ha tutte le principali caratteristiche per considerarla un prodotto completo. La DCS 5020L ha un peso di 290g e le dimensioni sono di 10,2 x 10,1 x 13,4 cm, dati che indicano una discreta compattezza e leggerezza.

I materiali con cui è realizzata la videocamera non ci sono sembrati di alta qualità ma, dato il prezzo non elevato del prodotto ed il fatto che non vi ritroverete certo a maneggiarlo spesso, rappresentano un buon compromesso. I look moderno, frizzante, attira l’attenzione non appena aperta la confezione e la tinta di colore della camera è nero lucido dove la base che la racchiude è di colore bianco opaco (personalmente avrei preferito tutto opaco o tutto lucido ma de gustibus).

D-Link DCS 5020L videocamera sorveglianza vista tre quarti anteriore

All’interno della scatola, oltre alla videocamera, troviamo: un cd di installazione, un cavo ethernet per il collegamento al router ed infine un supporto con relative viti per il montaggio della videocamera in posizione differente dal classico appoggio orizzontale, volendo anche sul soffitto grazie all’adesivo fornito in dotazione.

Questo modello non è dotato di uno slot per la scheda micro SD.

Caratteristiche e funzionalità

La qualità delle immagini è VGA 640x480, risoluzione classica per una videocamera di sicurezza ma molto inferiore a quella a cui siamo ormai abituati con i nostri smartphone. La qualità non è quindi eccezionale ma sicuramente sufficiente allo scopo, c’è anche di peggio.

Una delle caratteristiche di punta della DCS 5020L è il funzionamento via wireless per il collegamento al router e quindi la trasmissione delle immagini da remoto. Interessante inoltre la possibilità offerta da questo prodotto D-Link di fungere anche da Wi-Fi extender, ovvero da piccolo ripetitore di segnale grazie alla tecnologia Wireless N con una velocità sino a 150 MBps. Questa funzionalità può essere molto utile soprattutto se si ha necessità di estendere la copertura del router in stanze dove il segnale non è molto elevato, oltre ovviamente a quella di sorvegliare la stessa area. La videocamera di sicurezza non ha bisogno di un computer connesso alla rete per funzionare, le basta disporre di modem-router Wi-Fi a cui collegarsi e permettervi di controllare la stanza in cui è posizionata. Questo può essere fatto semplicemente collegandosi al “Mydlink Cloud Services”.

La DSC 5020L è una videocamera motorizzata pan/tilt/zoom, ovvero la camera si muove ruotando sulla base, in alto ed in basso ed ha la possibilità di zoomare digitalmente sino a 4x con angolazioni differenti. La rotazione permessa sui due assi è di 340° rispetto all’asse verticale e di 115° rispetto all’asse orizzontale; ha quindi un’ampia visuale grazie a tutti i movimenti permessi.

I led infrarossi intorno alla camera permettono una visione notturna con una distanza massima di 8m, abbondante in un appartamento o un ufficio/casa di media dimensioni.

Le due funzioni di rilievo che corredano la visione notturna sono il “sound detection” ed il “motion detection”, grazie a queste due funzioni potremmo impostare di ricevere notifiche mail con video clip o fermi immagine all’avvenire del un movimento o rumore segnalato.

Per personalizzare queste due caratteristiche possiamo impostare le aree di interesse per i movimenti e una soglia di rumore a nostra preferenza (prima che diventi un incubo di notifiche), d’altronde ognuno ha i suoi canoni e standard e la possibilità di personalizzazione degli allarmi permette di trovare la migliore soluzione in ogni situazione.

Utilizzo

Tutte le operazioni necessarie alla configurazione del sistema di videosorveglianza sono descritte in modo chiaro e facili da seguire anche per un utente non molto esperto.

La prima cosa da fare è installare il programma presente sul CD-ROM fornito nella confezione successivamente collegare la videocamera alla presa di corrente ed al pc tramite il cavo ethernet. A questo punto iniziamo l’installazione del programma chiamato My D-Link Lite, gratuito e molto leggero nelle dimensioni, permettendoci di accedere alla nostra videocamera da qualsiasi dispositivo Windows / Android ed Apple. Una piccola guida illustra i passaggi da seguire e dopo essersi registrati sul portale D-Link, nel giro di tre minuti sarete online con la nostra videocamera comandabile attraverso il dispositivo remoto che preferite (smartphone, tablet o laptop che sia).

D-link DCS 5020L videocamera di sorveglianza vista da dietro

Se si possiede già una telecamera dello stesso circuito D-Link è possibile aggiungerne una seconda all’account con cui si è registrati e guardare live entrambe le registrazioni nel medesimo istante.

Oltre al My D-Link Lite, sempre tramite il CD-ROM allegato è possibile installare il software D-ViewCam per una sorveglianza ancora più completa.  Questo programma permette di collegare fino a 32 videocamere ma è anche decisamente meno pratico da utilizzare. Una volta aperto non c’è un tutorial né un aiuto di nessun tipo ma dovremo muoverci a tentoni cercando di arrivare alla fine del “tunnel” con le nostre forze. Grazie a questo software è possibile gestire maggiori variabili come muovere la videocamera, attivare allarmi in base al rumore o il movimento ed avere dettagli, rumori e dettagli delle registrazioni.

Tutto sommato D-ViewCam è complementare del servizio di base offerto da D-Link Lite che per un utilizzo “base” è più che sufficiente.  

Verdetto

La videocamera DCS 5020L ci ha soddisfatto, viene venduta ad un range di prezzo di 68-78 euro di media ed al giorno d’oggi pensiamo sia un elemento di protezione semplice ma efficace per qualsiasi locazione che si voglia cercare di monitorare. La semplicità delle operazioni e le svariate opzioni danno la sensazione di disporre di un oggetto superiore rispetto al prezzo pagato, il che è sempre una piacevole sorpresa.

Non è comunque tutto oro quel che luccica, d’altro canto se si vuole avere la possibilità di effettuare delle registrazioni dobbiamo acquistare un apparecchio a parte ed il prezzo lievita di circa 80-100 euro ed altre funzionalità aggiuntive a quelle illustrate risultano a pagamento; al di fuori di questo ha comunque assolto ai suoi compiti di sorveglianza con ottimi voti.

PRO:

  • Ottimo prezzo per quello che offre
  • Orientabile a piacimento
  • Funziona anche al buio

CONTRO:

  • Alcune opzioni solo a pagamento (registrazione)

Alternative

Le alternative per oggetti del genere son quasi infinite, come siamo soliti fare nelle nostre recensioni, cerchiamo innanzitutto di analizzare se esistono oggetti più idonei a seconda dell’utilizzo che ne viene fatto a partire dal catalogo del produttore dell’oggetto recensito, in questo caso D-Link.

Partiamo prima con il modello DCS-5222L, il top di gamma (circa 140 euro al momento della recensione) della stesso segmento di prodotto, cambia un minimo nel design ed ha lo slot per la micro-SD, la qualità delle immagini ha una risoluzione in HD (720p) e lo zoom passa a ben 10x anziché 4x. Può essere una buona soluzione se avete bisogno di registrare localmente le riprese effettuate o se, ad esempio per la maggiore distanza che deve monitorare la videocamera avete bisogno di una risoluzione superiore.

La più economica all’interno della gamma di prodotti D-Link d’altro canto è invece il modello DCS-5000L che registra solo il movimento, ha una visione notturna ridotta massimo a 5 metri di distanza anziché 8 metri mentre per il resto sia come design che colori è identica al modello testato.

Riteniamo che il miglior rapporto qualità-prezzo rimanga quello del modello 5020L (non a caso quello recensito), però non ci sentiamo di sconsigliare le altre soluzioni, che possono essere altrettanto valide a seconda di quali sono le vostre esigenze.

Specifiche

Vediamo una breve lista di specifiche per questa video camera IP, la cui versione estesa è consultabile sul sito di D-Link.

  • Risoluzione videocamera: 640 x 480 / 320 x 240 / 160 x 112 a 30 fps
  • Compressione video: H.264/MJPEG
  • Compressione audio: PCM
  • Distanza visuale al buio: 8 m
  • Zoom: digitale 4x
  • Angolo di visuale: 66,22° (H) 49,08° (V) 77,04° (D)
  • Tempo di esposizione: da 1/15 s a 1/15.000 s
  • Connettività: 802.11n wireless / 10/100 porta Ethernet BASE-TX
  • Rotazione su asse verticale: -170° + 170°
  • Rotazione su asse orizzontale: -25° + 95°
  • Velocità di rotazione: 16 °/s
  • Protocolli di rete: IPv4 / ARP / TCP / UDP / ICMP / DHCP client / NTP client / DNS client / DDNS client / SMTP client / FTP client / HTTP server / PPPoE / UPnP / LLTD
  • Gestione eventi: rilevazione movimenti e suoni, notifica via mail
  • Compatibilità OS: Windows XP / Vista / 7 / 8
  • Compatibilità browser: Internet Explorer 7+ / Firefox 12+ / Safari 4+ / Chrome 20+
  • Dimensioni: 102,4 x 101,3 x 230,0 mm (inclusa base)
I tag più seguiti