GoolRC T47

Un drone basilare, divertente nonostante le difficoltà iniziali

Matteo Esposito

Recensione

Oggi parliamo di droni, piccoli o grandi oggetti volanti telecomandati o semi-automatici che piano piano si stanno facendo spazio tra adulti che ritornano bambini o bambini stessi che imparano a maneggiare questi oggetti, accantonando per un po’ le classiche macchine radiocomandate.

goolrc t47 confezione

GoolRC è un produttore cinese di veicoli radiocomandati di vario genere, alcuni più semplici come dei piccoli pick-up altri più elaborati, come il modello che andiamo a recensire cioè il drone T47. Tra quelli proposti da GoolRC è una via di mezzo, utile per iniziare a prendere confidenza con le potenzialità di questi oggetti senza andare a spendere una fortuna dato che stiamo parlando di un prezzo al pubblico di circa 60 euro su Amazon, e molto meno sugli e-commerce cinesi.

La confezione del T47 è una scatola di cartone dove all’interno troviamo ben confezionati il drone ed i vari accessori: il telecomando, due batterie Li-Po 3.7V 500mAh, una borsetta per portare fuori il drone senza l’intera confezione, il cavo di ricarica USB, quattro eliche di ricambio, una per ogni lato quindi, un cacciavite per il montaggio/smontaggio ed infine i manuali di istruzioni multilingua.

goolrc t47 confezione porta drone e accessori

Il drone è disponibile in una unica variante colore, rossa opacizzata, con alcune parti come i rotori, i bracci retrattili e la scocca inferiore in nero. I materiali plastici rendono il drone particolarmente leggero, solo 86 g.

Con i rotori piegati le dimensioni sono super-compatte, solo 14,6 x 6,7 x 3,2 cm, e non aumentano troppo nemmeno in assetto di volo, in cui raggiunge i 17,8 x 18 x 3,2 cm.

Il design è ricercato ma semplice, sembra una navicella da sbarco con le quattro eliche che spuntano fuori dalla scocca. Queste sono pieghevoli e dopo l’uso possiamo ripiegarle all’interno evitando così di fare danni a quest’ultime mentre, la parte anteriore è più affusolata dove è presente la fotocamera con luci led per illuminare quello che il drone sta filmando o fotografando.

goolrc t47 drone ed accessori

Caratteristiche e funzionalità

Il drone GoolRC T47, è dotato di alcuni sensori, come ad esempio quello del controllo e di regolazione barometrica che permette di controllarlo anche grazie all’app dedicata, oltre al telecomando, il quale ha bisogno di tre pile non incluse AAA per funzionare.

L’app offre diverse funzionalità. Oltre che per usare i comandi, abbastanza intuitivi con una panoramica intelligente, è possibile scattare foto e girare video, modificare alcune impostazioni (ad esempio la risoluzione) o visualizzare i file registrati, contenuti nella cartella apposita “GoolRC” che viene creata nello smartphone.

goolrc t47 drone

Per le riprese e le foto il drone è dotato frontalmente di una fotocamera in grado di girare video in formato 720p e scattare foto mentre è in volo entro un range di distanza massimo di 30 m, la distanza a cui è possibile controllarlo invece è di circa 80 m, non molto ed è per questo che per quando riguarda GoolRC parliamo più di droni per divertimento che per utilizzo pratico o professionale.

goolrc drone t47 visto da lato

Il telecomando, anch’esso leggero e di colore in tinta con quello del drone è da impugnare con una singola mano, e racchiude molti controlli, tutti raggiungibili con un po’ di pratica con pollice ed indice. Ha qualche sbavatura a livello costruttivo con le plastiche non proprio ben allineate nella parte ricurva ma a parte questo fa il suo dovere. Il joypad centrale serve sia per l’accensione sia per il controllo del drone, grazie a questo possiamo successivamente fare la calibrazione iniziale prima del decollo, il cui successo è conferato da un avviso acustico. Infine sono presenti due pulsanti, uno per lo spegnimento di emergenza in caso ad esempio di collisione ed un secondo per il controllo delle luci presenti sulla parte anteriore.

goolrc t47 controller

Le batterie da 3,7V e 500mAh di capienza sono appena sufficienti per effettuare il volo di una durata massima leggermente inferiore a 10 minuti, per fortuna essendo presente una batteria extra nella confezione possiamo ricaricarle entrambe e portarle con noi grazie alla comoda scatola da viaggio, permettendo così una longevità superiore di quella possibile con l’ausilio di una sola batteria. Data la breve distanza a cui è possibile controllarlo, anche la scarsa longevità della batteria non risulta un problema critico.

goolrc t47 controller visto da davanti

Utilizzo

L’utilizzo del GoolRC T47 soprattutto all’inizio è la parte più cruciale e frustrante dell’esperienza, la ricarica della batteria va effettuata tramite un powebank o una presa USB alimentata, come quella del PC ad esempio. Dopo aver inserito la batteria ricaricata è necessario procedere con la sequenza di inizializzazione, che sarebbe un gioco da ragazzi se non fosse che nelle istruzioni le informazioni sono spesso indicate in maniera complessa e con una traduzione a dir poco approssimativa.

Nel tentativo di compensare questa scarsità di informazioni utili fornite da parte del produttore ecco come procedere: dovete tenere alta la levetta del joypad e premere il pulsante posteriore, con una combo sentirete un suono che dovrebbe fare accendere le eliche, una volta fatta la calibrazione tramite il pulsante indicato potete iniziare a “volare”.

goolrc t47 drone dall'alto

Volare nel vero senso della parola, questo drone pur essendo di piccole dimensioni, nasce per essere usato all’aria aperta. Sconsigliamo di usarlo in casa. Le eliche sono abbastanza resistenti agli urti, e nel malaugurato caso in cui una si dovesse danneggiare sono disponibili i ricambi all’interno della confezione, in ogni caso è molto più adatto ad un uso in spazi ampi e privi di ostacoli.

Il drone non è semplice da usare se non ne avete mai usato uno, potrebbe sembrare più difficile di quanto immaginato inizialmente. Il drone infatti si affida quasi esclusivamente ai vostri comandi per essere controllato e non è dotato di un’elettronica di controllo che vi assista durante il volo. I comandi pur abbastanza fedeli non sono super-precisi e progressivi. Se farlo sollevare in aria è un gioco da ragazzi ma mantenerne il controllo e “guidarlo” è tutto un altro paio di maniche. Il problema principale è che il drone tende ad andare avanti anziché rimanere in posizione anche quando non si impartiscono comandi. Nonostante questo dopo un po’ di pratica all’aria aperta ed in completa assenza di vento si riesce ad acquisire la giusta dimestichezza per destreggiarsi in qualche manovra più impegnativa.

La qualità delle foto non è male considerando il tipo di prodotto e la sua fascia di prezzo. Lo abbiamo provato in condizione di illuminazione “critica” e tutto sommato non è tanto male.

foto scattata con il drone con bassa luminosità

Come dicevamo la app è scaricabile dai principali app store ed una volta installata potete lanciarla, collegare tramite Bluetooth il drone al telefono e successivamente riconoscere tramite applicazione il velivolo.

Peccato che nelle istruzioni viene indicato il nome della app con un logo che in realtà abbiamo visto non essere quello corretto, abbiamo dovuto scaricarne circa tre per trovare quella giusta, dove alla fine il pairing viene effettuato senza difficoltà. Il logo corretto è quello che riportiamo nello screenshot qui in basso. Tutti i test tramite app li abbiamo effettuati utilizzando un Samsung Galaxy S5.

goolrc t47 logo dell'app

Verdetto

Come speriamo di aver ben spiegato nella recensione, il drone GoolRC T47 è il punto di partenza per chi vuole iniziare un po’ di esperienza con questi piccoli velivoli. Dato che richiedono un po’ di pratica per essere usati correttamente, come per tutte le cose, meglio fare danni con un oggetto relativamente economico, circa 60 euro, invece di partire in quarta con un prodotto costoso senza sapere come maneggiarlo.

Pur con i limiti che lo rendono più un gioco che un prodotto utile, l’esperienza è piacevole, e la app è un aggiunta utile per scattare foto e girare qualche video, di qualità anche relativamente buona considerando il prodotto in sé e per sé. Non aspettatevi però niente di anche solo paragonabile agli standard degli smartphone che usiamo tutti i giorni.

PRO:

  • Luce led e fotocamera per video e foto
  • Leggero e resistente

CONTRO:

  • Configurazione ed inizializzazione difficoltosa
  • Alcuni comandi della app da rivedere
  • Batteria con poca autonomia

Alternative

Per chi cerca qualcosa di professionale o comunque di un livello qualitativo elevato, abbiamo scelto uno dei modelli più gettonati sul web e stiamo parlando del DJI Mavic, dal quale il nostro GoolRC T47 riprende le sembianze anche se con materiali sicuramente meno resistenti ed una componentistica non paragonabile.

Il drone Mavic Air, è disponibile in tre colorazioni, nera, rossa e bianca, e ne esistono tre varianti differenti: il Mavic Air che comprende solo il drone, il Mavic Air + Goggles dove oltre al drone è compreso il visore apposito ed infine il Mavic Air Combo, nella quale sono contenute le batterie aggiuntive. Per quanto riguarda i prezzi rispettivamente si parte da 788 euro, 1280 euro (con i Goggles) e 955 euro (Air Combo).

La differenza principale fra i tre modelli è quindi il corredo mentre per quanto riguarda le specifiche tecniche sono praticamente identici e qui si inizia a fare sul serio. Innanzitutto il Mavic è in grado di volare anche in autonomia, ad esempio seguendovi a distanza. Il controllo è decisamente più semplice rispetto ad un prodotto base grazie ai controlli elettronici di cui dispone per mantenersi stabile. Anche prestazionalmente siamo su un altro livello, con una velocità massima di circa 68 km/h a cui è possibile coprire i quasi 4 km di raggio di azione entro il quale può funzionare.

La fotocamera integrata ha un sensore CMOS da 1/2,3" e 12 megapixel con un obiettivo f/2.8 con distanza focale equivalente a 24 mm, i video girano in 4K a 30 fps con registrazione a 100 Mbps quindi in formato UHD ed anche in slow motion a 1080p a 120 fps.

Sempre a livello fotografico, si possono scattare fino a 25 foto in maniera consecutiva in otto secondi di tempo creando così delle foto panoramiche con risoluzione a 32MP, le modalità panoramiche sono diverse, passando da quelle orizzontali a quelle verticali con angolatura fino a 180 gradi.

La durata della batteria è di circa 15 minuti non stop, non molto ma nella norma per le potenzialità della batterie offerte oggigiorno, è inoltre corretto specificare che per dispositivi del genere, non serve il patentino ma coscienza e conoscere il regolamento che è stato redatto per l’utilizzo di droni di questo tipo, fattore che per il GoolRC T47 ad esempio non è assolutamente necessario data la semplicità e le caratteristiche di volo basilari di cui è a disposizione.

In definitiva, se siete dei principianti, tanto vale fare una prova con il GoolRC, con il quale senza troppa paura possiamo impratichirci ed in un secondo step possiamo optare per la gamma di modelli DJI, molto apprezzati dalla critica e dal pubblico specializzato, in grado di offrire un’esperienza di tipo professionale, ad un prezzo però non trascurabile.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito una rapida lista delle principali specifiche del drone GoolRC T47, rimandandovi alla pagina su Amazon di riferimento in lingua italiana:

  • Giroscopio: 6 assi
  • Telecomando: Telecomando Wi-Fi
  • Materiale: plastica
  • Funzioni: Volo laterale / Imbardata / Beccheggio / Avanti / indietro / Volo Stabilizzato
  • Distanza di controllo: circa 80 m
  • Distanza di trasmissione dell'immagine: circa 30 m
  • Batteria: batteria lipo 3.7V 500mAh x 2
  • Tempo di volo: 7 minuti
  • Tempo di ricarica: circa 70 minuti
  • Batteria del controller: 2 x batteria AAA (non inclusa)
  • Risoluzione della fotocamera: 720p
  • Peso del drone: 86g
  • Dimensioni del prodotto (rotori piegati): 14,6 x 6,7 x 3,2 cm
  • Dimensioni del prodotto (rotori spiegati): 17,8 x 18 x 3,2 cm
  • Peso del pacchetto: 415 g
I tag più seguiti