Hizek VR Set Visore e controller

Un visore per la realtà virtuale di fascia intermedia disponibile anche con il proprio controller

Matteo Esposito

Recensione

La realtà virtuale piano piano, si sta affacciando nella nostra quotidianità, ci vorrà del tempo per generare contenuti di livello ma la strada intrapresa da molte software house è quella giusta, esistono molti workshop attivi che propongono numerose prove e trial versioni di prodotti più o meno completi che vi possono dare una prima infarinata di cosa significhi provare la VR (virtual reality).

Il modello che proviamo in questa recensione è di casa Hizek, nello specifico l’HZ-VR1, disponibile in una unica variante colore ovvero nera, con cui abbiamo testato anche il relativo controller indicato con il codice prodotto HZ-RM1.

hizek hz-vr1 visore e controller confezione

Il prodotto va assemblato prima dell’uso, all’interno della scatola, dal packaging discreto, troviamo: il visore, due aste con cuffia destra e sinistra che dobbiamo alloggiare lungo le incanalature laterali, scegliendo poi la lunghezza che preferiamo ed il montante superiore da attaccare nella parte posteriore del visore per l’appoggio sulla nuca. Insieme al visore abbiamo testato anche il controller Bluetooth dello stesso brand che, come è facile immaginare, serve ad interagire con la scena in realtà virtuale, visto che lo smartphone lo si ha davanti agli occhi ed è pertanto un po’ scomodo da raggiungere! Il telecomando arriva in una piccola confezione separata ed è corredato di un piccolo foglietto informativo.

hizek hz-vr1 visore e controller contenuto della confezione del visore

Il visore a livello costruttivo è ben fatto anche se realizzato interamente in materiale di tipo plastico. Alcuni tasti per l’apertura dello scomparto di alloggiamento dello smartphone o quelli per scollegare alcuni elementi non si azionano proprio in modo facile. I tasti multifunzione invece sono facili da attuare e precisi. A livello di ergonomia aiuta il peso modesto del visore, circa 550 g, soprattutto se consideriamo che è già dotato di cuffie audio di cui non dovremo aggiungere il peso sulla nostra testa.

Il controller è anch’esso realizzato in plastica dura, ha però una forma slanciata, e pesa solo 82 g permettendo una buona ergonomia nell’uso, ricorda il controller della console Nintendo “Wii”; nonostante la sua misura compatta ha a disposizione ben cinque pulsanti.

hizek hz-rm controller

Caratteristiche e funzionalità

Partendo dal visore, l’Hizek HZ-VR1 è contraddistinto da una mascherina frontale rimuovibile che permette di raffreddare meglio lo smartphone al suo interno. Le dimensioni dello scomparto sono ideali per un dispositivo di almeno 5 pollici e grazie al cavo AUX è possibile collegare l’audio dello smartphone direttamente al visore in modo da isolare la nostra esperienza e non disturbare le persone accanto a noi.

I pulsanti posti sul visore servono ad aumentare e diminuire il volume dello smartphone quando è collegato con il cavo AUX da 3,5 mm, replicando in sostanza i tasti laterali del telefono per la regolazione del volume.

hizek hz-vr1 visore e controller lenti

Le lenti hanno doppia regolazione grazie a due rotelle scorrevoli posizionate nella parte alta del visore, permettono la regolazione sia della distanza delle lenti dagli occhi che fra loro (più vicine o più distanti). Le regolazioni non sono abbondanti ma permettono di adattare a noi il visore.

Il VR di Hizek funziona praticamente con tutti i dispositivi più recenti, purché dotati di giroscopio, senza quello non è possibile vedere alcun contenuto in VR in quanto le applicazioni non sono in grado di determinare in che direzione stiamo guardando. La presenza del giroscopio non è sempre da dare per scontata, specie in smartphone molto economici.

hizek hz-vr1 visore e controller vista laterale visore

Il controller ha tanti pulsanti in poco spazio, ma grazie alla sua forma ergonomica e la sua leggerezza, sono tutti facilmente raggiungibili. Frontalmente troviamo il pulsante “ok”, corrispondente all’enter, sotto di questo sempre frontale il tasto “mouse”; sulla plancia centrale troviamo, la rotella di azione tipica dei joypad e altri due pulsanti, a sinistra quello indicato con la mela che corrisponde ai prodotti targati Apple con il quale tornare al menu ed accendere il prodotto, sulla destra troviamo la controparte per i dispositivi muniti di Android.

Il controller funziona con il sistema Bluetooth 3.0, funziona ad una distanza massima di 10 m, gestisce la funziona di controllo della videocamera, utile per fare i selfie e video grazie al nostro smartphone.

hizek hz-vr1 visore e controller vista laterale controller

Utilizzo

L’utilizzo può mettere in difficoltà il neofita di tali tecnologie, mentre chi ne ha già avuto uno fra le mani saprà ben destreggiarsi con il visore HZ-VR1 di Hizek.

La prima piccola sfida è l’assemblaggio dei tre pezzi che compongono il visore, in particolare è necessario fare attenzione alla cintura che serve per regolare il supporto sulla nostra testa, ha una ruzzola posteriore che va allentata e stretta a seconda delle esigenze: nei nostri test non ha mai calzato a meraviglia e risulta a volte scomoda, meglio dopo successivi utilizzi ma non ci siamo mai sentiti proprio a nostro “agio”.

hizek hz-vr1 visore e controller vista dall'alto visore

Per utilizzare lo smartphone all’interno del visore è consigliabile rimuovere qualsiasi tipo di cover, è un consiglio che diamo anche per le cover più leggere, dato che entrerà meglio nello slot frontale fra i perni appositi, inoltre peserà meno e ne acquisiremo vantaggio senza stancarci il collo e la testa per colpa della pressione sulla parte anteriore di un peso maggiore del dovuto.

Un buon modo per divertirsi ed “assaggiare” un po’ di esperienza VR è il software Vridge scaricabile dallo store Android e collegabile al PC tramite la piattaforma RiftCat, tramite la quale possiamo poi far credere al PC di avere una sorta di HTC Vive e giocare in VR sui titoli per PC che supportano la realtà virtuale. Gratis per un tempo limitato ma se piace, è acquistabile per pochi euro e ci sembra un buon modo per sfruttare il visore. In alternativa si può usare il visore VR scaricando vari giochi dallo store Android o iOS, come quelli di “Fibrum”, divertenti e ben fatti (anch’essi con versione prova e successivamente a pagamento). Esistono tantissimi progetti di vario tipo da poter vedere e provare a titolo gratuito. Purtroppo ancora oggi esistono molti progetti approssimativi e senza lode che vanno ad inficiare negativamente sulla vera esperienza che un utente si aspetta di ottenere, ma le cose sono destinate sicuramente a cambiare e migliorare nel tempo.

hizek hz-vr1 visore e controller vista dall'alto dei controller

Tornando al controller, il funzionamento è semplice, basta inserire due pile alcaline AAA nell’apposito contenitore ed accenderlo, abbiamo provato il controller con un iPhone 6 ed un Samsung Galaxy S6 attenendoci ai pulsanti specifici per provare entrambi i dispositivi. I comandi sono stati semplici e reattivi, i materiali usati sono di qualità più che sufficiente ed anche dopo l’utilizzo non si sono usurati ma hanno mantenuto un ottimo grip soprattutto per quanto riguarda il pulsante centrale del controller, l’elemento più sollecitato dei gamepad.

L’audio tramite le cuffie è di qualità sufficiente, soprattutto per la tipologia di prodotto che stiamo recensendo, considerando che molti produttori non offrono questo plus sui loro visori rimane comunque una buona notizia.

hizek hz-vr1 visore e controller

Verdetto

Il visore Hizek HZ-VR1 è risultato un buon prodotto, come prima cosa include alcune piccole specifiche che fanno piacere, le cuffie inseribili a nostra scelta sono una bella soluzione, anche la parte superiore di appoggio alla nuca è removibile all’evenienza.

Il prezzo è congruo a quanto offerto, considerando una spesa di circa 43 euro ci si porta a casa un prodotto completo e ben funzionante, superiore a prodotti più economici.

Il controller ha un prezzo di 10 euro, se abbinato al visore garantisce un esperienza sinceramente molto più appetibile e comoda all’utilizzo. Se si è disposti a spendere qualcosa in più per il visore rispetto a prodotti entry level non ha senso non acquistarlo, si ripaga già durante il primo utilizzo.

PRO:

  • Controller preciso nei movimenti
  • Esperienza VR semi-economy ma completa
  • Cavo Aux e cuffie per un ascolto isolato

CONTRO:

  • Casco visore non perfettamente regolabile
  • Dopo un po’ di utilizzo bisogna riposare collo ed occhi

Alternative

Le alternative nel campo della realtà virtuale, stanno uscendo in continuazione ed i vari produttori stanno lanciando molti prodotti, dai più economici che si trovano al di sotto dei 20 euro ma con caratteristiche ridotte e materiali più fragili, passando al prodotto da noi recensito che si trova nel mezzo sino ad arrivare ai due esempi lampanti di eccellenza ovvero, l’HTC Vive e l’Oculus Rift, leader nel mercato per specifiche e qualità di prodotto, arrivando a costare al giorno d’oggi rispettivamente 700 euro il Vive e 500 euro circa per l’Oculus Rift.

Entrambi i prodotti citati vi offrono un’esperienza di livello, il prezzo di questi articoli si è comunque abbassato di un buon 30% dalla loro uscita, diventando molto appetibili e ci aspettiamo che scendano ancora se non prenderà piede in maniera notevole il discorso della “VR”, sulla bocca di tanti ma nelle mani di pochi al momento data anche la carenza forse di contenuti veramente che possano fare la differenza e portare così ad un acquisto di da parte del grande pubblico.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito una rapida lista delle principali specifiche del Visore Hizek HZ-VR1 e del controller Hizek HZ-RM, per un elenco più completo e maggiori informazioni potete consultare il sito del produttore in lingua inglese:

Visore:

  • Peso: 550 g
  • Dimensioni: 190 x 130 x 90 mm
  • Pannello di controllo del volume
  • Obiettivo: Obiettivo ad alta definizione resina ottica

Controller:

  • Batteria: batterie alcaline 2 * AAA
  • Frequenza: 2,4 - 2,483 GHz
  • Tensione di esercizio: 2,4 - 3,6V
  • Versione Bluetooth: V 3.0 
  • Sistemi supportati: Android / iOS
  • Distanza senza fili: 0-10 metri
  • Peso: 82 g
I tag più seguiti