ifi iEMatch2.5

Perfetto quando necessario

Fabio Esposito

Recensione

Ifi è un brand altamente specializzato nello sviluppo e produzione di prodotti dedicati al mondo dell’Hi-Fi, quello con l’H maiuscola. In particolare buona parte del loro catalogo si concentra non tanto su sorgenti o cuffie piuttosto che altoparlanti ma a ciò che normalmente sta nel mezzo, ovvero amplificatori e filtri.

Abbiamo già avuto modo di conoscere meglio i loro prodotti con l’ifi Nano iOne e l’ifi iPurifier, due oggetti decisamente diversi ma uniti da un’unica missione: la pulizia del suono.

ifi iematch2.5 confezione

Quello di cui vi parliamo oggi è una delle declinazioni in scala più minuta dello stesso concetto. L’ifi iEMatch2.5 è infatti un minuscolo accessorio per DAP (Digital Audio Player) ed amplificatori pensato appositamente per ridurre il sibilo che questi possono produrre quando utilizzati con auricolari estremamente sensibili.

L’applicazione è quindi molto di nicchia ed è importante averne coscienza prima di valutarne l’acquisto. Come spesso accade nel settore Audio per audiofili infatti, la specificità nel comportamento di certi componenti del sistema, sia da soli che in relazione agli altri, può far sì che un prodotto che mostra risultati eccezionali in alcune situazioni non riesca ad esprimersi altrettanto bene in altre.

Ma partiamo con il design di questo piccolo oggetto. La cura per i dettagli ifi si vede come sempre già dalla confezione, bianca, pulita sul davanti e al tempo stesso con una nutrita serie di dettagli sul retro per aiutare l’acquirente a capire un po’ il prodotto che ha fra le mani.

All’interno della confezione, incastonati all’interno di una spugna sagomata troviamo l’iEMatch2.5, un piccolo opuscolo, una sacca in velluto per trasportarlo senza il rischio di sciuparsi ed infine, un paio di tappi per le orecchie. Le ragioni della presenza di questi ultimi non ci sono del tutto chiare ma possono sempre rivelarsi utili in certe occasioni, prendiamole come un gradito regalo.

L’ifi iEMatch2.5 all’apparenza è un oggetto estremamente semplice, un cilindro con un selettore dell’intensità del filtro (High o Ultra) che si collega al jack TRRS da 2,5mm degli auricolari ed un cavo di collegamento con la parte terminale che con l’altro jack da 2,5mm va collegata al lettore o l’amplificatore. Su quest’ultimo è presente un selettore per scegliere tra uscita (ingresso per l’ifi) “Single Ended” (SE) o “Balanced” (BAL). I connettori sono ovviamente placcati in oro.

ifi iematch2.5 contenuto della confezione

È disponibile in un unico colore, un grigio metallizzato tendente all’argento o al titanio a seconda della luce con cui è illuminato. Al tatto ha una leggera rugosità, distintiva.

Il cavo di collegamento è molto corto, giusto la lunghezza per non rischiare di essere messo troppo sotto stress quando piegato, ad ogni modo è rinforzato con due guaine in gomma su entrambi i lati, giusto per precauzione ulteriore.

L’ifi iEMatch2.5 nonostante sia molto esile dà un’impressione di solidità. Il peso è contenuto a soli 12,2 grammi e la lunghezza totale è pari a 116 mm.

Caratteristiche e funzionalità

Passiamo quindi ad una rapida analisi degli aspetti tecnici salienti dell’ifi iEMatch2.5. Come abbiamo accennato inizialmente, l’obiettivo è quello di ridurre il rumore di fondo generato dagli amplificatori soprattutto con quelle cuffie ed auricolari particolarmente sensibili e pertanto anche soggetti a riprodurre il “rumore” generato dall’amplificatore.

Pur offrendo la possibilità di collegarsi a dispositivi Single Ended nasce per i lettori bilanciati, anche perché sono più frequenti sul formato scelto da ifi per il jack ovvero il 2,5 mm.

La riduzione del rumore può essere impostata su due livelli tramite l’apposito selettore, a -12 o -24 dB. Un aspetto su cui focalizza l’attenzione ifi è che così facendo, è vero che si va a diminuire il volume di tutto, non solo del rumore, ma è proprio in questo modo che andando poi ad alzare il livello di amplificazione, l’amplificatore inizia anche a restituire dettagli e dinamica che avrebbe invece perso ascoltando ad un volume accettabile per i timpani.

Il cavo di collegamento è realizzato con una matrice di fili in rame rivestiti in argento mentre il “casing” dei due connettori è realizzato in lega di alluminio e magnesio.

L’impedenza in ingresso è di 16 Ohm, al pari di quella di comuni auricolari per l’ascolto con dispositivi portatili, mentre quella in uscita è inferiore ai 2,5 Ohm se usato in modalità “High Sensitivity” o minore di 1 Ohm se in modalità “Ultra-Sensitivity”. L’impedenza minima per gli auricolari o cuffie collegabili è di 12,5 Ohm, mentre è compatibile fino a 600 Ohm.

ifi iematch2.5 connettori TRRS da 2,5 mm

Utilizzo

L’ifi iEMatch2.5 è un prodotto altamente specializzato, non si adatta a qualsiasi configurazione audio e dà il meglio di sé in casi specifici. Se si utilizza con sorgenti in cui il rumore è già molto attenuato o con auricolari che non sono particolarmente sensibili, i pregi diventano meno apprezzabili ed alla fine il prezzo di acquisto richiesto potrebbe diventare eccessivo. Viceversa, il piccolo ifi può rivelarsi perfetto per accoppiarsi con i giusti amplificatori, lettori audio e con auricolari molto sensibili.

Molto utile la possibilità di regolare l’intensità della riduzione del rumore, in modo da potersi adattare ad un numero di accoppiamenti amplificatore-auricolari superiore.

ifi iematch2.5 regolazioni

Non ha difetti rilevanti, forse un po’ caro, quello sì, ma è molto curato e comunque si presta ad essere accoppiato con elementi di sistemi audio che hanno mediamente un budget medio-alto, pertanto potremmo dire che se scelto con criterio, il costo è allineato alle prestazioni.

Verdetto

L’ifi iEMatch2.5 è un prodotto che nella sua apparente semplicità fa molto bene il suo dovere quando gliene viene offerta la possibilità. Non è per tutti, nel senso che non sempre se ne ha bisogno, ma quando si ha a che fare con sistemi per i quali il sibilo di fondo è una costante difficile da arginare, l’ifi interviene senza pietà. Al prezzo di circa 65 euro non è un accessorio economico ma vale quello che costa.

PRO:

  • Ottimo per eliminare il sibilo di fondo
  • Si possono scegliere due livelli di intervento del filtro
  • Ottima costruzione

CONTRO:

  • Niente di rilevante

Alternative

Difficile trovare un’alternativa per un compontente tanto specifico. Forse l’unica cosa che vale la pena considerare è la variante da 3,5 mm sempre prodotta di ifi, chiamato semplicemente iEMatch. Può essere l’alternativa utile per chi avesse un sistema audio dotato del connettore jack più classico.

Tecnicamente è esattamente analogo al modello recensito, sia per aspetto che per funzionalità ed infine per il costo, di soli pochi euro inferiore.

Specifiche

Ecco di seguito alcune delle specifiche principali dell’ifi iEMatch2.5, per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito di ifi, in lingua inglese

  • Abbattimento rumore: -12 dB o -24 dB a seconda della regolazione
  • Impedenza in ingresso: 16 Ohm
  • Impedenza in uscita: <2,5 Ohm (modalità alta sensibilità) / <1 Ohm (modalità ultra sensibilità)
  • Connettori: jack 2,5 mm TRRS placcati in oro
  • Materiale cavi: rame rivestito in argento
  • Peso: 12,2 g
  • Lunghezza totale: 116 mm

 

I tag più seguiti