Jayfi A40

Auricolari di buona qualità costruttiva e timbricamente bilanciati

Edoardo Spezzati

Recensione

Oggigiorno la tecnologia Bluetooth ci mette a disposizione prodotti wireless che fanno della praticità il loro punto di forza. Ciò si avverte anche nel mondo delle cuffie ed auricolari, dove l’assenza di filo permette una notevole praticità. Ma nulla è gratuito, e pertanto il rovescio della medaglia è rappresentato dal maggior costo, prestazioni audio generalmente inferiori e dalla necessità della ricarica.

Per chi invece ancor predilige l’utilizzo delle classiche auricolari a cavo, cercando qualità al giusto prezzo, ecco oggi in prova un degno rappresentante della categoria: si tratta dei JA40 di Jayfi, che si trovano sul mercato a cifre intorno ai 25 euro e sono utilizzabili sia per ascolto di musica sia come auricolari per telefono, essendo dotati di microfono.

jayfi a40 confezione

Gli auricolari stereo JA40 sono caratterizzati da un’ottima cura costruttiva. Il corpo degli altoparlanti è totalmente in metallo (alluminio aeronautico), la lavorazione è buona, la finitura cromata. Il peso è consistente e ciò restituisce l’impressione di un prodotto molto curato dal punto di vista costruttivo. Il cavo è gommato, a sezione circolare e di grande diametro. Queste caratteristiche evitano il tipico aggrovigliamento di cui soffrono generalmente i cavi in gomma, senza la necessità di ricorrere a cavi a sezione piatta od a cavi telati. Nel punto in cui il cavo si sdoppia per raggiungere entrambe le orecchie, è presente un “nottolino” metallico che riprende la finitura della auricolari. Sulla parte terminale del cavo si trova il jack da 3,5mm che è del tipo ad angolo, con inclinazione di 60°.

Gli auricolari vengono forniti in un imballo ben fatto e robusto: si tratta di una scatola in cartone rigido di dimensioni generose. Al suo interno si trovano, oltre ovviamente agli auricolari, anche 4 serie di adattatori, la clip per il fissaggio, un sacchettino in cui riporli ed un manuale particolarmente dettagliato. Nel manuale, oltre alle caratteristiche di base, viene riportata la curva di resa sonora, i dettagli sul funzionamento del pulsante posizionato sul microfono e la raccomandazione di lasciar suonare le auricolari almeno 50 ore per il canonico rodaggio e permettere loro di esprimersi al meglio (pratica usuale nei trasduttori audio Hi-Fi).

jayfi a40 interno della confezione

Caratteristiche e funzionalità

Il trasduttore interno è da 9,2 mm e la membrana è mossa da magneti al neodimio. Si tratta di un tipo di magnete utilizzato frequentemente in ambito Hi-Fi, per la capacità di generare campi magnetici di grande intensità in rapporto alle dimensioni e durevoli nel tempo.

L’impedenza dichiarata è di 18 Ohm, con una sensibilità di 118 dB / mW ed una risposta in frequenza di 20-20.000 Hz, dati allineati ai prodotti analoghi della concorrenza. 

Lungo il cavo che raggiunge l’orecchio destro è presente il microfono per l’utilizzo telefonico, dotato inoltre di un pulsante utilizzabile sia per funzioni legate appunto al telefono (consente il “re-dial” e la chiusura della chiamata) sia durante l’ascolto musicale (con funzioni di play, pausa, brano successivo e brano precedente). Peccato non sia presente anche una coppia di pulsanti per la regolazione del volume.

Per adeguarsi ai diversi condotti uditivi all’interno della confezione, come accennato, sono presenti 3 coppie di adattatori in gomma di differenti dimensioni ed una coppia di adattatori in memory foam. Questi ultimi devono essere pressati prima dell’inserimento e si espanderanno adattandosi al meglio ai condotti uditivi.

jayfi a40 contenuto della confezione

Utilizzo

Premettiamo che gli auricolari JA40 sono stati giudicati dopo oltre 50 ore di rodaggio, come consigliato dal produttore, per poterne valutare le prestazioni in ambito hi-fi.

Grazie alla presenza di 3 serie di adattatori in gomma è facile ottenere la corretta calzata, ma la vera differenza la fanno gli adattatori in memory foam. Sebbene a primo acchito possano sembrare scomodi nell’applicazione ed utilizzo, dopo pochissimi minuti se ne apprezza la perfetta adattabilità ad ogni condotto uditivo, al punto di non voler più tornare all’utilizzo dei classici adattatori in gomma morbida. Con gli adattatori in memory foam l’isolamento con l’ambiente circostante è estremizzato, e risulta un’ottima soluzione per l’ascolto musicale. Basta non dimenticarsi però che l’isolamento con l’ambiente esterno può avere controindicazioni: nell’utilizzo ad esempio urbano non vengono percepiti i rumori stradali che ci avvisano del sopraggiungere di veicoli o pericoli.

Concentrandosi sulla qualità del prodotto, all’elevata cura costruttiva non corrisponde però una altrettanto elevata resa sonora in ambito Hi-Fi. Collegandole ad una sorgente dotata di un DAC di livello elevato, le prestazioni generali sono sottotono. Intendiamoci, non ci possiamo aspettare qualità audio particolarmente elevata da un prodotto di questa fascia di prezzo, ma le aspettative che il confezionamento e la cura costruttiva ci hanno dato sono state parzialmente disattese.

jayfi a40 auricolari con microfono

Analizzando la resa audio ci troviamo di fronte ad una risposta molto buona della gamma bassa, che risulta piacevolmente (ed inaspettatamente) controllata: le basse frequenze vengono spesso enfatizzate in prodotti economici, in quanto molto d’impatto al primo ascolto, e quindi ritrovare una gamma bassa controllata e timbricamente corretta è stata una piacevole sorpresa. Da tale caratteristica si percepisce la volontà del produttore di fornire un prodotto che si avvicini alle aspettative di un utente attento alla correttezza della resa acustica piuttosto che all’impatto preponderante dei bassi, che colpisce al primo ascolto ma affatica e rende spiacevole l’utilizzo prolungato.

Altrettanto possiamo dire della gamma alta, è presente anche se leggermente pungente ma mai fastidiosa.

Purtroppo è la gamma media che risulta sotto tono, molto arretrata e lontana; i toni medi sono quelli tipici delle voci, che risultano quindi in secondo piano rispetto alle frequenze basse ed alte. Nel manuale d’uso è inoltre presente un grafico che mostra la risposta in frequenza delle auricolari (un dettaglio molto tecnico per un prodotto consumer) che mostra un a flessione intorno ai 1.000 Hz per poi risalire con decisione intorno ai 5.000 Hz. 

Nell’utilizzo telefonico nulla da eccepire, il microfono funziona bene e trasmette la voce senza incertezze o rumori di fondo avvertibili. La resa audio per utilizzo telefonico è molto buona e ampiamente al di sopra degli auricolari fornite in dotazione con i vari smartphone (eccetto quelli particolarmente votati all’audio spesso dotati già all’origine di auricolari di ottima qualità).

jayfi a40 dettaglio auricolari

Verdetto

Per le JA40 di Jayfi a fronte di una buona qualità costruttiva ed un peso consistente, la resa sonora non è altrettanto soddisfacente. Nonostante le ore di rodaggio consigliate siano state raggiunte e superate, non vi è stato un miglioramento tangibile sulla gamma media che risulta arretrata e lontana.

La resa è comunque allineata alla classe di prezzo, intorno ai 25 euro, e non sarebbe corretto pretendere prestazioni sonore paragonabili a prodotti dal prezzo più che doppio. Si tratta di auricolari che non nascono con pretese Hi-Fi di alto livello, ma si pongono come un giusto compromesso tra l’ascolto musicale e l’utilizzo telefonico.

Un plauso agli adattatori in memory foam, adeguati ad ogni orecchio e con elevato isolamento dall’ambiente esterno.

PRO

  • Qualità costruttiva
  • Gamma bassa ben controllata e mai invadente
  • Ottima resa nell’utilizzo telefonico
  • Adattatori in memory foam

CONTRO

  • Qualità delle gamma media
  • Prezzo non competitivo

Alternative

L’offerta di auricolari in questa fascia di prezzo è ampia, diversi produttori hanno in catalogo prodotti dalla scheda tecnica e caratteristiche costruttive simili.

Klim, marchio di cui abbiamo già recensito alcuni prodotti, propone il modello Fusion, simile nell’aspetto e nella costruzione ad un prezzo leggermente inferiore, circa 20 euro.

Cercando tra marchi più noti al grande pubblico, il modello MDR-EX450 di Sony dichiara caratteristiche simili ad uno “street price” intorno inferiore ai 30 euro.

Il modello CX300 II Precision di Sennheiser, marchio tedesco storico e specializzato nella produzione di microfoni ed auricolari, può essere una buona alternativa con il valore aggiunto di un nome di forte esperienza che dovrebbe essere garanzia di prodotto di qualità, pur nella fascia di prezzo economica con un costo di circa 29 euro.

Tra i prodotti della medesima tipologia e fascia di prezzo già testati da HelpForShopping e di cui potete leggere le relative recensioni citiamo i Klim Fusion e gli Ubsound Fighter, che si contraddistinguono per un suono maggiormente d’impatto rispetto alle Jayfi con bassi enfatizzati e a tratti eccessivi.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito alcune delle specifiche tecniche degli auricolari Jayfi A40

  • Sistemi compatibili: Android, Windows Phone, iOS
  • Sensibilità: 118 dB/mW
  • Impedenza: 18 Ohm
  • Gamma di frequenze: 20-20.000Hz
  • Tipologia: in-ear
  • Tipo di auricolare: Cablato
  • Microfono: Presente
  • Connettore: jack 3,5mm
  • Lunghezza del cavo: 1,2 ± 0,3 m


 

 

 

 

I tag più seguiti