Logitech Trackball M570

Un mouse ergonomico capace di funzionare su ogni superficie

Fabio Esposito

Recensione

Il Logitech Trackball M570 è l’ultimo di una lunga serie di Trackball sviluppati da Logitech negli anni. Il primo risale addirittura al 1991, mentre l’M570 è uscito nel 2010 e non è stato ancora rinnovato. Breve digressione storica per chi non avesse mai visto un trackball: i primi mouse per spostarsi sullo schermo non utilizzavano scansioni led o laser della superficie su cui scorrevano ma una pallina al loro interno che, spostando il mouse a contatto con la superficie, ruotava e faceva ruotare a sua volta delle rotelline che determinavano lo spostamento del puntatore sullo schermo. Ecco, i trackball sono simili ai primi mouse, ma nel loro caso, il mouse sta fermo, è solo la pallina che ruotando fa muovere il puntatore.

Il design del M570 è studiato per minimizzare l’affaticamento di mano, polso ed avambraccio legati all’utilizzo del mouse. Il mouse è sagomato anatomicamente in modo che la mano possa riposarsi sopra di esso. La pallina per muovere il puntatore si aziona tramite i movimenti del pollice mentre indice medio ed anulare sono utilizzati per cliccare sui cinque pulsanti disponibili. Il mignolo, che in un mouse classico può servire per spostare il mouse sul tappetino insieme alle altre dita, qua è totalmente rilassato. Tutte le dita della mano trovano la loro posizione ideale sul dorso del Trackball M570. L’ergonomia e la “staticità” del mouse lo rendono uno dei più riposanti che si possano trovare. L’unico dito che si troverà a fare gli straordinari è il pollice della mano destra, che avrà il compito di dirigere il puntatore dove richiesto.

Logitech M570 Trackball vista tre quarti anteriore

Abbiamo parlato di mano destra perché questo mouse, a causa della forma estremamente asimmetrica non può essere utilizzato con la mano sinistra. Il mouse è abbastanza ingombrante (95 x 145 x 45 mm) ed ha un peso di circa 140 g, a differenza dei mouse che devono essere spostati, in questo caso il peso maggiore o minore è qualcosa che influisce davvero poco sulle prestazioni, visto che non deve essere mosso durante l’uso e che i piedini antiscivolo fanno un egregio lavoro per impedirgli di muoversi sul tavolo o dovunque lo poggiate.

Il mouse è realizzato in plastica ed è di colore grigio antracite, la pallina per muovere il puntatore è di un colore blu elettrico (a nostro parere dona un tocco molto simpatico e vivace). La rotellina dello scroll è realizzata in gomma ed oppone la giusta resistenza alla rotazione, fa anche da tasto centrale, ma non dà la possibilità di effettuare uno scroll laterale come altri modelli Logitech.

Sulla faccia inferiore troviamo il tasto di accensione, i piedini antiscivolo, lo scomparto per la batteria e per riporre il sensore di ricezione wireless “Unifying”. Quest’ultimo deve essere collegato ad una porta USB del computer per utilizzare il mouse.

Logitech M570 Trackball vista lato inferiore

Caratteristiche e funzionalità

Passiamo ad analizzare le caratteristiche principali dell’M570. Come abbiamo detto, è un mouse wireless, e grazie al fatto che non deve scansionare la superficie per muoversi sullo schermo, può essere utilizzato praticamente su qualsiasi superfice solida anche irregolare (non vorremmo che dicendo “ovunque” qualcuno pensasse di utilizzarlo in acqua… non è impermeabile!). Può essere quindi un ottimo prodotto per chi ha tavoli o scrivanie trasparenti di cui non vuole deturpare la pulizia estetica con tappetini del mouse, fogli di carta o quant’altro comunemente usato per adoperare i mouse tradizionali.

Logitech M570 Trackball vista superiore

La comunicazione con il sensore wireless “Unifying” può avvenire fino ad una distanza massima di 10, e permette di collegare su un’unica porta USB fino ad altri 5 dispositivi compatibili con “Unifying”. La connessione al PC avviene sulla banda di 2,4 GHz. La batteria alloggiata nello scomparto inferiore è del tipo AA ed è in grado di far funzionare per oltre 18 mesi senza necessità di essere sostituita.

La risoluzione del sensore è di 540 dpi, sufficiente per poter spostare il mouse da una parte all’altra di uno schermo in FullHD con un singolo movimento del pollice. La risoluzione non è però regolabile.

Sono invece configurabili i due tasti a sinistra del pulsante sinistro del mouse, questo può essere fatto tramite il software SetPoint LLC scaricabile direttamente dalla pagina dei download di Logitech. Il mouse è compatibile con tutti i sistemi Windows da Vista fino a 10, passando per RT; con tutte le versioni di Mac OS X dalla 10.5 in poi e con Chrome OS.

Utilizzo

Utilizzare il mouse Trackball M570 se si viene da un mouse tradizionale è un po’ un cambio di prospettiva repentino, ma l’impugnatura ed i comandi sono così naturali che non ci vuole più di un minuto per ambientarsi. Dopo un po’ di tempo si nota il minore sforzo richiesto e la maggiore comodità d’uso.

La precisione dei movimenti è abbastanza buona ma nostro avviso è un mouse adatto a compiti “non frenetici”, a nessuno verrebbe in mente di utilizzarlo ad esempio per giocare a dei videogame come gli sparatutto in soggettiva o gli strategici in tempo reale. Si capisce che non è stato ideato per quello ma per comandare molto comodamente il proprio PC praticamente da qualsiasi posizione: potete utilizzarlo appoggiandolo ad una gamba, tra le coperte del letto, in uno spazio appena sufficiente a contenere il mouse stesso. Tutte situazioni in cui un mouse normale sarebbe inutile e vi costringerebbe all’utilizzo del trackpad del vostro portatile (presumiamo che nel caso di un computer fisso ci sia sicuramente spazio per utilizzare un mouse tradizionale).

Logitech M570 Trackball vista laterale

Se durante l’utilizzo del PC riscontrate dolore al braccio o al polso, avete tendinite o sindrome del tunnel carpale, artrite o lesioni da lavoro ripetitivo questo è con ottime probabilità il sistema di puntamento più comodo che potrete trovare.

Grazie all’uso del ricettore “Unifying” è possibile utilizzare il mouse ed altri prodotti Logitech wireless utilizzando un’unica porta USB, molto apprezzabile soprattutto nel caso dei portatili dove le porte non sono molte e portarsi dietro anche un HUB USB sarebbe decisamente scomodo. Il sensore peraltro è talmente piccolo che ve lo potete tranquillamente dimenticare attaccato al PC, non crea nessun intralcio.

Le batterie durano a lungo, abbiamo avuto modo di utilizzare questo prodotto per molto tempo e possiamo garantire i 18 mesi di durata dichiarati da Logitech, perlomeno con un uso mediamente intenso (5-6 ore al giorno).

E’ un po’ ingombrante e per trasportarlo con voi richiede sicuramente più spazio di un mouse compatto da portatile. Inoltre, ogni tanto richiede una pulizia dei cuscinetti su cui ruota la pallina, dopo un po’ di tempo infatti questa inizia a fare resistenza e rende difficile l’utilizzo. L’operazione di pulizia è semplicissima e si può eseguire in pochi secondi.

Verdetto

Il Logitech Trackball M570 è un ottimo prodotto per chi cerca un mouse comodo da utilizzare per lavoro o navigazione web e che possa funzionare anche su superfici dove i mouse tradizionali non possono funzionare come vetro o superfici molto irregolari o spazi ristretti. La sua grande ergonomia lo rendono particolarmente indicato a chi tende a soffrire di fastidi o dolori durante l’uso di un mouse tradizionale e la precisione permessa dal dispositivo è più che sufficiente per qualsiasi compito che non richieda movimenti molto frenetici. I suoi difetti principali sono l’ingombro poco più piccolo di quello di una mano in posizione rilassata ed il fatto che non esista una versione per mancini. Il prezzo di listino è abbastanza elevato (circa 80 €) ma lo si può facilmente trovare molto scontato.

PRO:

  • Ergonomia ben studiata: è comodo e rilassante per mani e polsi durante l’uso
  • Sufficientemente preciso
  • Funziona bene anche dove altri mouse sarebbero del tutto inutili
  • Wireless con sensore “Unifying” e batteria di lunga durata

CONTRO:

  • Un po’ ingombrante se lo volete portare con voi
  • Ogni tanto va pulito
  • Inadatto ai videogame più frenetici

Alternative

Le possibili alternative come periferiche di puntamento sono innumerevoli, concentrandosi sui trackball, esistono versioni simmetriche, con un’ergonomia leggermente peggiore ma al tempo stesso utilizzabili agevolmente sia da destri che mancini. Sempre della Logitech esiste il modello Trackman Marble, un buon prodotto seppur un po’ datato e collegabile al PC solo tramite cavo.

Cambiando produttore invece possiamo citare il Kensington Orbit Mouse Trackball, anche questo collegato con cavo ed utilizzabile sia da destri che mancini. Il prezzo a cui si possono trovare questi prodotti è circa analogo a quello dell’M570.

Specifiche

Ecco qui una breve lista delle specifiche del Logitech Trackball M570, per maggiori informazioni sul prodotto rimandiamo al sito Logitech.

  • Sistema di puntamento: Trackball
  • Numero di tasti: 5
  • Scroll: con rotella senza scroll laterale
  • Wireless: Sì (2,4 GHz e sensore “Unifying” USB)
  • Alimentazione: una batteria AA
  • Durata batterie: 18 mesi
  • Distanza funzionamento Wireless: 10 metri
  • Sistemi operativi supportati: Windows Vista / Windows 7 / Windows 8 / Windows 10 / Windows RT / Mac OS X 10.5 e successive / Chrome OS
  • Dimensioni mouse: 95 x 145 x 45 mm (A x L x P)
  • Peso del mouse: 142 g
I tag più seguiti