Marantz M-CR611 Melody Media

Un piccolo gioiello di connettività e qualità audio ad un prezzo interessante, con qualche difetto

Fabio Esposito

Recensione

Il Marantz M-CR611 ha un design pulito, semplice ed elegante. Due le varianti disponibili, interamente nero, come quello in prova, o con la maschera frontale bianca. La superficie laterale è raccordata e priva di spigoli vivi, in aggiunta all’effetto lucido questa regala al Marantz un look molto gradevole. L’aspetto è ulteriormente personalizzabile scegliendo dal menu il colore delle luci che enfatizzano la faccia frontale del dispositivo dedicata all’interfaccia utente.

Le dimensioni ridotte non solo rispetto ad un sistema amplificatore e sorgente separate ma anche ad un normale stereo, 292 mm x 305 mm x 111 mm (larghezza x profondità x altezza), lo rendono facile da posizionare in ogni ambiente, dal salotto di casa, alla libreria fino anche ad una mensola. Il peso è di 3,4 kg, poco più di notebook. Caratteristica interessante la mancanza di feritoie per l’evacuazione dell’aria calda sulla parte superiore. Nonostante ciò, anche durante un utilizzo continuato il prodotto non si scalda particolarmente. Gli sfoghi per l’aria sono posizionati tutti sulla parte posteriore, dove comunque è necessario lo spazio per i collegamenti alle casse ed eventuali altri dispositivi. Può quindi essere posizionato anche in punti con solo 12 cm di spazio in altezza senza timore di danneggiarlo con l’uso.

L’interfaccia utente è duplice, è infatti possibile comandare il dispositivo sia tramite telecomando, leggendo i menu sul piccolo ma facilmente leggibile display integrato sul pannello frontale. Oppure comandarlo tramite smartphone grazie alle app dedicate gratuite realizzate direttamente dal produttore.

Marantz M-CR611 Melody Media Front

Caratteristiche tecniche

Il Marantz M-CR611 fa dell’estrema versatilità di utilizzo il suo cavallo di battaglia. E’ possibile riprodurre brani da quasi ogni genere di dispositivo o sorgente, dal classico CD, alle chiavette USB, dai dispositivi Apple o Android (rispettivamente tramite Airplay e Bluetooth) ma anche tramite sorgenti connesse tramite rete LAN o WiFi, come ad esempio dei NAS. Molto interessanti inoltre tutte le possibilità offerte per quanto riguarda lo streaming dei contenuti audio, l’M-CR611 mette a disposizione non solo un’ampia selezione di internet radio fino a 24bit/192 kHz ma anche la possibilità di connettersi tramite al proprio account Spotify al servizio Spotify Connect ed ascoltare brani a vostra scelta tra i milioni presenti.

Trattandosi di un sistema ad alta fedeltà, seppur Entry-Level per il regno degli audiofili, la differenza tra l’ascolto di un file MP3 oppure un file audio ad alta risoluzione si può avvertire, soprattutto se si accompagna il Marantz con un paio di diffusori acustici in grado di sfruttare a pieno il potenziale del piccolo sinto-amplificatore. In ogni caso, la sensazione che si prova ascoltando un brano MP3 a 320kbps è comunque più che soddisfacente. Se poi è la prima volta che ascoltate lo stesso brano su un sistema Hi-Fi, potreste rimanere piacevolmente sorpresi.

L’amplificatore può gestire fino a quattro canali in uscita, ma dà il meglio di sé alimentando esclusivamente i diffusori destro e sinistro con una potenza massima di 60 W per ognuno. Il Marantz è in grado di dare nuova vita e verve a delle casse pensate per sistemi di fascia più bassa ma è consigliabile, almeno in un secondo momento, l’acquisto di un paio di diffusori adatti a lui ed al vostro gusto personale, sia in termini di orecchio che di musica che preferite ascoltare. Ci sono diffusori di ogni prezzo e categoria, il consiglio è quello di ascoltare quello che vi piace di più almeno una volta e poi procedere all’acquisto, su internet spesso si trovano ottime offerte, ma l’esperienza d’ascolto è la strada sicura per essere soddisfatti del prodotto acquistato. Abbiamo apprezzato molto il Marantz M-CR611 insieme alle Dali Zensor 5, dei piccoli diffusori da pavimento dal suono pieno e vibrante. Se invece preferite qualcosa di più compatto da posizionare su una mensola, le Dali Zensor 3 possono essere la soluzione ideale.

In generale l’M-CR611 ha ottime prestazioni con diffusori nella fascia di prezzo tra i 200 € e gli 800 € la coppia. Al di sotto, salvo alcune eccezioni, non se ne sfrutterebbe il potenziale. Con casse di livello superiore invece sono richiesti amplificatori più performanti per raggiungere i limiti dell’impianto audio come insieme.

Marantz M-CR611 Melody Media Back

Utilizzo

L’installazione del Marantz e l’accoppiamento con i diffusori è estremamente semplice ed alla portata anche dei meno esperti. L’installazione e la configurazione è guidata sia dalla rapida guida presente all’interno della confezione che dai menu di impostazione che compaiono sullo schermo al primo avvio. Collegate i diffusori destro e sinistro alle rispettive uscite, l’alimentazione del sistema, accendete il dispositivo e seguite il menu. Dopo aver configurato la lingua verrete guidati nella configurazione della connessione di rete ed in un paio di minuti sarete in grado di godervi questo piccolo gioiellino.

Tramite il telecomando è possibile controllare buona parte delle funzioni del Marantz, tuttavia per chi fosse abituato all’interfaccia di uno Smartphone probabilmente il controllo preferito sarà tramite App. Da questa è possibile selezionare la sorgente, il brano da ascoltare e regolare il volume. Non è però possibile effettuare la configurazione del sistema ed accedere alle opzioni avanzate.

Tutto oro quello che luccica? Arriviamo alle note dolenti, quelle che purtroppo riducono la piacevolezza dell’utilizzo del Marantz e per quanto non compromettano l’esperienza di ascolto, sicuramente hanno un’incidenza negativa considerando le promesse che le specifiche tecniche e le possibilità di connettività offrono all’acquirente. I problemi principali si riscontrano nell’utilizzo tramite Wi-Fi, fondamentale disporre di un ottimo router, non tanto per la velocità di connessione che raramente risulta un problema (per trasferire un file a 320 kbps non serve una banda elevata) ma è importante che l’intensità del segnale del router sia forte e stabile. Quando questo viene a mancare anche per poco, il Marantz pur rimanendo connesso alla rete rimane spesso e volentieri bloccato. Lo abbiamo testato con due reti internet e 3 router differenti. Il consiglio è di utilizzare una connessione LAN se possibile, collegandolo direttamente al router. Se la distanza fosse eccessiva per utilizzare un collegamento via cavo, vi raccomandiamo di scegliere un router con buona copertura, infatti l’antenna interna al M-CR611 non è molto potente.

Altre problematiche probabilmente verranno sistemate con aggiornamenti software che vengono rilasciati direttamente da Marantz e sono facilmente scaricabili sul dispositivo sia tramite il menu interno che tramite PC, accedendo all’indirizzo IP del dispositivo.

Verdetto

L’impressione è estremamente positiva. Il sound del Marantz M-CR611 è piacevole e la possibilità di ascoltare brani praticamente da qualsiasi sorgente è veramente interessante. Selezionate un brano dalla vostra galleria su NAS, da una chiavetta o su Spotify e “scopritelo”. La differenza tra un sistema Hi-Fi più tradizionale e questo è sicuramente la possibilità di avere accesso a contenuti anche di qualità elevatissima in modo estremamente semplice e pressoché gratuito. Il prezzo da pagare è qualche difetto di gioventù che tuttavia è mitigabile con qualche accorgimento sulle modalità di collegamento alla rete locale.

PRO:

  • Audio ottimo per la categoria
  • Compatto e bello da vedere
  • Potete ascoltare musica praticamente da qualsiasi dispositivo
  • Ampia scelta di radio con streaming ad altissima qualità integrate
  • SpotifyConnect

CONTRO:

  • Antenna wireless un po' debole
  • Ogni tanto tende a non voler funzionare con i contenuti in streaming

Alternative

A seconda del budget che avete a disposizione e le preferenze di ascolto potreste voler scegliere un prodotto leggermente differente sempre rimanendo sullo stesso produttore. Non ascoltate più la musica da CD? Esiste la versione senza lettore il Marantz M-CR511.

Se invece amate guardare i film e siete disposti a sacrificare qualcosa a livello audio per un sistema che però sia anche in grado di fungere da Home-Theater potete optare per il Marantz NR1506, con audio 5.1 50W per canale su 8 Ohm e ben 6 ingressi HDMI 2.0. Oppure per il fratello maggiore, Marantz NR1606, dotato di ben 7.1 canali sempre con 50W per ognuno su 8 Ohm e 8 ingressi HDMI 2.0; sale però anche il prezzo.

Specifiche tecniche

Riportiamo le specifiche principali di questo prodotto estremamente completo e versatile, per la lista completa ed ulteriori dettagli potete consultare la pagina di Marantz.

  • Numero di uscite e potenza per canale: 2 x 60 W (6 Ohm, 1kHz)
  • Risposta in frequenza: 5 Hz – 22 kHz (ingresso analogico) / 20 Hz – 20 kHz (DAB)
  • Rapporto segnale / rumore: 90 dB (audio) / 95 dB (DAB) / 70 dB (FM Stereo)
  • Compatibilità lettore CD: CD / CD-R / RW / WMA / MP3
  • Formati Lossy: MP3 / WMA / AAC
  • Formati Lossless: FLAC HD / ALAC / WAV / AIFF / DSD
  • Sintonizzatore Radio: DAB / DAB+ / DMB-A / FM (RDS) / AM
  • Streaming audio: PC / AirPlay / Internet Radio HD / vTuner
  • Connettività: Wi-Fi / Ethernet / Bluetooth / NFC
  • Ingressi: 1 x analogico / 2 x digitale ottico / 2 x USB (iPhone e iPod compatibile) / USB-A (lossless)
  • Uscite: 1 x analogica / Pre-Subwoofer / Cuffia / Diffusori A/B / Multi-room amplificata
  • Dimensioni: 292 x 111 x 305 mm (L x A x P)
  • Peso: 3,4 kg
I tag più seguiti