Netgear AirCard 790

Un must per chi viaggia spesso

Matteo Esposito

Recensione

Viaggiando all’estero ed in particolare fuori dall’Europa, ci possiamo ritrovare spesso in assenza di una connessione ad Internet, per mancanza di una rete fissa o wireless a cui connettersi o per la scomodità di dover acquistare una SIM con del traffico dati specifica per il paese in cui ci si trova da usare al posto di quella nel proprio telefono.

Esistono però alcuni prodotti pensati per risolvere questo problema, creando degli hotspot personali funzionanti grazie ad una SIM che è possibile configurare magari con solo traffico dati.

Uno di questi dispositivi è quello di cui vi parliamo in questa recensione, prodotto da Netgear, l’AirCard 790-100EUS. Questo piccolo oggetto rettangolare dalle dimensioni di 6,8 x 1,1 x 1,5 cm e dal peso di circa 136 g è facilmente trasportabile, fattore fondamentale essendo un prodotto da “viaggio” è quella di non essere ingombrante in modo da poterlo usare facilmente nei vari frangenti.

Il Netgear presenta pochi comandi fisici ed esternamente l’elemento dominante è lo schermo LCD touch grazie al quale è possibile controllarlo. Su uno dei bordi è presente il tasto di accensione mentre su quello opposto si trovano la porta micro-USB per la ricarica e due connettori per antenne, coperti da degli sportellini che possono essere scostati lateralmente.

netgear aircard 790 set

L’unica versione disponibile è di colore nero, la confezione è compatta ma non così tanto da prestarsi come protezione durante il trasporto, al suo interno troviamo: l’hotspot AC 790, la batteria al litio, l’alimentatore, il cavo USB con connettore micro-USB, il cavo jump boost e una piccola guida all’installazione, che in realtà è abbastanza semplice.

Caratteristiche e funzionalità

Iniziamo a parlare di cose offre questo piccolo oggetto Netgear, lo standard wireless che utilizza è il protocollo 802.11 b/g/n/ac in particolare con velocità fino a 1200 Mbps, adatto quindi a reggere una piccola rete di dispositivi Wi-Fi. Al suo interno può ospitare una SIM formato Micro (3FF) e di connettersi a reti 3G e 4G LTE.

Lo schermo è da 2,4 pollici, semplice ma ben leggibile, ha un bordo esterno su cui, a destra, sono riportati i due comandi di navigazione a cui ormai siamo abituati a livello di interfaccia utente: un tasto “home” ed un tasto “indietro”.

La batteria dura circa 11 ore, non male per un dispositivo adibito alla trasmissione di dati di così piccole dimensioni, la batteria comunque è eventualmente rimuovibile ed è possibile usarlo alimentandolo tramite il cavo USB. Alla buona durata della batteria contribuisce anche la gestione energetica del dispositivo, che va in standby appena non viene utilizzato, per poi riattivarsi quando viene nuovamente utilizzato.

netgear aircard 790 microUSB

Nel caso in cui la SIM all’interno permetta l’invio e la ricezione di SMS, grazie al touchscreen, è possibile leggerli e scriverli. Quindi, anche qualora aveste spostato la vostra scheda del telefono o del tablet potrete comunque ricevere e rispondere ad eventuali messaggi in arrivo.

L’AC790 è compatibile con SIM di qualsiasi gestore di reti telefoniche, lo abbiamo provato con Tim, Vodafone e Wind e non abbiamo avuto problemi con nessuno di essi. Grazie alla app dedicata chiamate Netgear AirCard, è possibile gestire automaticamente l’hotspot mobile Aircard dal proprio tablet o smartphone. Essendo un’app ufficiale il design e le configurazioni sono automatizzate ed il tutto è molto efficace. L’app permette di controllare i dettagli della connessione, le impostazioni di utilizzo dati (utile in caso di restrizioni o abbonamenti con scarso carico di Giga di navigazione).

Un’ultima particolarità da segnalare è quella del cavo Jump Boost, collegandolo al dispositivo possiamo attivare l’omonima funzione sul touch screen oppure tramite l’app e ricaricare anche il nostro telefono o tablet, sfruttando l’AC790 come un vero e proprio powerbank.

netgear aircard 790 tasto accensione

Utilizzo

Anche per un neofita nella configurazione di modem e router, l’utilizzo dell’AC790 è semplice e intuitivo. Basta inserire una SIM predisposta al traffico dati, ed il modem inizia la configurazione in automatico; nel giro di pochissimi istanti si è subito pronti a macinare GB di dati.

Appena configurato possiamo collegare fino a ben 15 dispositivi in contemporanea. Abbiamo provato a collegare simultaneamente quattro dispositivi e non abbiamo avuto alcun intoppo, abbiamo scritto e letto mail, pubblicato degli articoli e fatto alcuni post sui nostri social network in completa autonomia e senza disturbi, solamente in un frangente abbiamo dovuto riavviare il dispositivo, questione di alcuni secondi ed eravamo di nuovo online.

netgear aircard 790 display

Mentre siamo connessi, sia con la app che tramite il display del router possiamo vedere lo stato ed il nome della rete, il numero di dispositivi connessi e la password di accesso per una gestione completa dell’apparecchio. Da un certo punto di vista forse si preferisce sempre la password criptata, ma in ambienti aperti con altri colleghi non c’è soluzione più agile di quella di una password aperta e chiara dandogli semplicemente il router in mano e fare il tutto in completa autonomia e con indicibile facilità.

Verdetto

Veramente un ottimo prodotto quello di casa Netgear, sia come hotspot che come modem si è comportato molto bene, rispettando quanto ci aspettavamo.

L’AirCard 790 è ben trasportabile, longevo, semplice nell’utilizzo. Se avete bisogno di una rete da condividere in mobilità o se semplicemente volete un hotspot personale da configurare con una SIM dedicata esclusivamente al traffico dati questo oggetto potete fare tutto questo e farlo bene. La connessione rimane stabile e la velocità in base chiaramente alla linea sul momento è di buona qualità.

Al prezzo di circa 130 euro non è economicissimo ma se fate uso massiccio di GB di dati in mobilità, magari all’estero, secondo noi un must-have.

PRO:

  • Facilità d’utilizzo
  • Durata batteria
  • Stabilità della connessione e velocità

CONTRO:

  • Costo non proprio economico
  • Una custodia poteva essere utile

Alternative

Le alternative che desideriamo proporvi in merito all’AC 790 sono due, rimanendo in casa Netgear vi proponiamo il loro ultimo modello, ovvero l’AirCard 810 proposto ad un prezzo di circa 170 euro, mentre se volete spendere meno ed avere un prodotto che possa offrire qualcosa di simile a questi potete optare per il modello Tp-Link 7350 che ha un costo molto inferiore, circa 85 euro al momento in cui scriviamo.

Il Netgear 810 introduce alcune migliorie a quanto di buono visto nel modello 790, la categoria LTE è CAT 11 LTE-Advance mentre il 790 è CAT 6-LTE-Advanced che interviene poi nella velocità di download, la CAT 6 in download arriva ad un valore di 300 Mbps ed in upload di 50 Mbps, mentre la 11 ha una velocità di download pari a 600 Mbps ed in upload di 50 Mbps.

Questa è la principale differenza fra i due dispositivi, esteticamente a parte alcune rifiniture cambia poco, si possono connettere sempre 15 dispostivi contemporaneamente, lo standard wireless è il medesimo ed anche la durata della batteria rimane praticamente lo stesso, il peso aumenta leggermente arrivando a circa 190 g.

Il TP-Link ha una velocità di connessione inferiore ai due modelli visti sino ad ora, si arriva ad un massimo di 150 Mbps in download ed un classico 50 Mbps per quanto riguarda l’upload, la batteria dura circa 10 ore ed ha una capacità di 2000 mAh.

Presenta uno slot Micro SD, raggiungendo fino ad un massimo di 32 Gb di archiviazione opzionale, il design è un classico total black con un piccolo schermo centrale dal peso di circa 82 g, supporta anch’esso il 4G come velocità ma i dispositivi collegabili scendono a dieci anziché quindici.

Il cavo di collegamento risulta un po’ corto, lo schermo non ha le funzioni di quanto visto nei modelli Netgear, la portata della rete Wi-Fi è di circa 20 m di distanza. Infine lo schermo non touschscreen, non permette un controllo del dispositivo ma fornisce informazioni utili.

In definitiva possiamo consigliare il modello da noi recensito, è il best-buy, a meno che non abbiate bisogno di maggiore velocità l’AC790 fa egregiamente il suo dovere e molte delle caratteristiche sono ripetute nel modello superiore. Se il vostro budget invece è ben inferiore potete optare per il brand Tp-Link che comunque rimane un marchio conosciuto e offre ben tre anni di garanzia sul loro prodotto, la velocità è inferiore ma è il prezzo da pagare per un prodotto più entry level.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito alcune delle specifiche principali del Netgear AirCard 790, per ulteriori informazioni potete consultare il sito del produttore

  • Connessione: Wi-Fi 802.11 b/g/n/ac
  • Reti mobili: 3G e 4G LTE
  • Velocità massima: 1200 Mbps
  • Controlli: schermo touch
  • SIM: Micro SIM
  • Durata batteria: 11 ore
  • Numero di dispositivi connessi: 15
I tag più seguiti