ASUS VivoPC X

Potenza e stile a basso costo

Fabio Esposito

Da qualche anno a questa parte il mercato PC Desktop inizia a vedere la nascita di molti prodotti compatti. Se da una parte i “barebone” PC sono più o meno sempre esistiti, è anche vero che il miglioramento e la miniaturizzazione dei componenti ha permesso ultimamente ai produttori di creare anche macchine molto potenti dalle dimensioni eccezionalmente ridotte. Tra le ultime novità in termini di miniaturizzazione delle performance non possiamo non citare le ultime schede nVidia basaste su architettura Pascal, ovvero le 1050, 1060, 1070 e 1080, che trovano posto, con pochissime modifiche in termini di performance, persino all’interno di laptop di alta gamma.

asus vivopc x CES 2017 Las Vegas esempio di uso su scrivania dimensioni ridotte

L’ultimo PC compatto presentato da Asus in occasione della kermesse dedicata all’elettronica di Las Vegas, il CES 2017, è chiamato VivoPC X e va proprio nella direzione indicata: un piccolo PC, poco più grande di una console per intenderci, dal look accattivante. Proprio per il suo look meno “duro e puro” e la sua compattezza può tranquillamente trovare posto non solo sulla classica scrivania, ma anche all’interno del salotto di casa. La sua vera natura di PC vero e proprio trapela soltanto guardando la parte posteriore, dove trovano posto tutti gli ingressi ed uscite di cui può disporre un classico PC: quattro porte USB 3.0, due porte USB 2.0, una porta Ethernet, le uscite/ingressi per casse e microfono, due HDMI ed una Display Port che supporta anche la tecnologia nVidia G-Sync display, utile a ridurre il ritardo di risposta del monitor all’output della scheda video. Sia sul lato posteriore che lateralmente sono inoltre presenti alcune griglie utili per sfogare il calore generato dal processore e la scheda video, calore che viene estratto tramite heat-pipe, come avviene all’interno dei portatili.

asus vivopc x CES 2017 Las Vegas vista posteriore con porte ingressi ed uscite

A livello hardware possiamo parlare di una configurazione non da top di gamma ma comunque di tutto rispetto, che permette di lavorare al PC ma soprattutto di giocarci senza particolari rinunce a meno di non volersi avventurare a risoluzioni 4K. All’interno troviamo un Intel i5 di ultima generazione “Kaby Lake”, 8 GB di RAM, un SSD da 512 GB e come scheda video una nVidia GTX 1060.

Nelle intenzioni del produttore, questo prodotto può essere la porta verso la realtà virtuale, con prestazioni sufficienti ad iniziare a godere di questa tecnologia che ormai si sta facendo spazio nel mercato, senza però provocare forti scompensi all’interno del portafogli. Sì, perché il prezzo di lancio non sarà certo paragonabile a quello di una console, ma i 799 dollari richiesti da Asus per il VivoPC X sono comunque un prezzo veramente interessante, non solo per la tipologia di prodotto ma anche in termini assoluti.

L’uscita del modello descritto è prevista per Marzo e non possiamo che augurarci di vederlo presto anche in Italia. Per chi volesse invece prestazioni ancora superiori, con ottime probabilità ad un prezzo ben superiore, Asus ha fatto sapere che sta lavorando alle versioni dotate di processore i7 e schede video nVidia GTX 1070 e 1080, anche in SLI. Una configurazione hardware veramente spaventosa per un oggetto così piccolo, speriamo solo sia anche dotato di un sistema di raffreddamento adeguato.

Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti sulle novità più interessanti del CES 2017 di Las Vegas!

I tag più seguiti