Presentazione Razer Phone

Il primo smartphone creato dai giocatori, per i giocatori

Fabio Esposito

Razer è un marchio che per chi ama i prodotti da gamer è non solo noto ma una garanzia di qualità, di attenzione ai dettagli e di elevate prestazioni. Il suo ingresso nel campo degli smartphone è forse una delle novità più inattese nel settore ma allo stesso tempo molto interessante, come declina lo smartphone un brand che ha in “Da giocatori per i giocatori” il proprio motto?

Il Razer Phone è uno smartphone di grandi dimensioni (158.5 x 77.7 x 8 mm) che ospita un display QHD da 5,7”. Il look è estremamente squadrato, con angoli e spigoli lievemente smussati. Interamente realizzato in alluminio e disponibile in un unico colore, il nero, è molto elegante ed immediatamente riconoscibile anche nei dettagli. Molto interessante la soluzione di spostare i due tasti per regolazione del volume nella zona centrale del lato sinistro dello smartphone mentre alla stessa altezza sul lato destro si trova il comodo e rapido lettore d’impronta.

razer phone usb c

“Watch, Listen, Play”, così Razer riassume il suo smartphone.

C’è moltissimo da vedere, e non solo per la grande dimensione del display e l’ottima risoluzione, ma anche per due peculiarità del display di questo smartphone: la frequenza di aggiornamento massima pari a 120 Hz, per una fluidità delle immagini mai osservata finora su un dispositivo mobile e la tecnologia chiamata UltraMotion, equivalente al G-Sync di nVidia. Questa in pratica sincronizza i frame al secondo prodotti dalla scheda video con la frequenza dello schermo garantendo così immagini prive di ritardo e dall’altissima fluidità. Anche i colori sono molto vividi grazie all’ampio range riproducibile dal display IGZO.

C’è anche moltissimo da ascoltare. Gli altoparlanti sono due, amplificati singolarmente, disposti frontalmente sopra e sotto al display e certificati Dolby ATMOS, per un’esperienza di ascolto, che sia per film o musica, di qualità elevata per uno smartphone. Utilizzando invece auricolari o cuffie di buon livello è possibile godersi al massimo il DAC presente all’interno, certificato THX. Piccola nota di avvertimento, anche il Razer Phone è privo di ingresso jack, ma se non altro fornisce l’adattatore USB-C – jack 3,5mm direttamente nell’elegante confezione in cui è venduto.

razer phone, tasti laterali e sensore di impronta

“Play”, e qui si chiude il cerchio su quella che è l’esperienza di gioco in mobilità secondo Razer. Il processore è lo Snapdragon 835, top di gamma di Qualcomm, mentre la GPU è la Adreno 540, entrambi possono sfruttare al massimo il proprio potenziale anche grazie alla notevole quantità di RAM disponibile, ben 8 GB di memoria LPDDR4 a 1866 MHz. Ricordiamo che stiamo parlando di un telefono, non di un portatile… Parlando di memoria interna invece, anche questa non manca, essendo disponibili 64 GB più uno slot per microSD fino a 2TB. Sempre per garantire la massima prestazione Razer ha progettato un sistema di dissipazione del calore sviluppato dal potente processore in modo da limitarne la modulazione durante l’uso più intenso e mantenere così a lungo ottime performance.

Meno dedicate al gaming ma di buon livello le tre fotocamere: la frontale da 8 MP f2.0 e le due fotocamere posteriori per grandangolare e zoom, rispettivamente da 12 MP f1.75 e 13 MP f2.6.

razer phone faccia posteriore

Chiudono gli aspetti tecnici una connettività all’altezza con WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.2 e NFC ed una batteria da ben 4000 mAh, ricaricabile al 50% in 15 minuti grazie alla predisposizione al Qualcomm Quick Charge 4+.

Il prezzo a cui viene proposto il Razer Phone è di 769 euro, a nostro avviso più che giustificato dalle sue specifiche tecniche considerando anche quello che offrono i competitor diretti.

I tag più seguiti