Samsung Gear S3

Presentazione dell'ultimo smartwatch Samsung, a breve disponibile in Italia

Fabio Esposito

Con il Samsung Gear S3 la casa coreana riparte dalle basi e punta a realizzare uno smartwatch che sia prima di tutto un orologio, per poi dargli tutte le caratteristiche che occorrono per renderlo effettivamente “smart”.

Si comincia quindi con il design dal look “senza tempo”, come lo descrive Samsung, in due versioni differenti: il classic che come dice il nome ricorda orologi più eleganti ed il frontier che al contrario strizza l’occhio agli amanti degli orologi sportivi. Funzioni e dimensioni sono identiche per entrambe le versioni, nel caso del classic la ghiera, che può ruotare e funge da selettore, ha una finitura ad effetto spazzolato sulla parte frontale ed una leggera godronatura sul bordo per permettere una presa salda e precisa al momento di ruotare il selettore. Anche i 2 tasti multifunzione sul lato destro della cassa sono sullo stesso stile. Il frontier si distingue invece per un look più sportiveggiante, in metallo scuro ed una ghiera che riporta le sessanta tacche di minuti ed ore. Come nel caso del classic, anche qui i tasti multifunzione si adattano allo stile della cassa e sono molto più sportiveggianti.

samsung gear s3 classic

In entrambi i casi la cassa è da 46 mm di diametro ed il cinturino con un passo di 22 mm, sono quindi orologi abbastanza grandi come dimensioni. Tipicamente orologi di questo tipo vengono proposti come “maschili” tuttavia non è difficile trovare un cinturino che possa renderli aggraziati anche al polso di una donna, sicuramente non fanno per voi se vi piacciono gli orologi piccoli e sottili, ma questo ci sembra naturale vista la tipologia di prodotto.

Conclusa la breve descrizione da orologio passiamo alla parte “smart”. Il display del quadrante è un Super AMOLED 360 x 360 px da 278 pixel per pollice (ppi). La sua particolarità è che a prescindere dal fatto che lo stiate usando o meno, rimarrà sempre acceso, anche se con luminosità ridotta, per mantenere visibili le lancette, proprio come se fosse un orologio analogico. Il display è protetto da un Corning Gorilla Glass SR+ e tutto l’orologio ha una protezione di livello IP68, potete tranquillamente poggiarlo sulla sabbia, farci un bagno al mare e non preoccuparvi troppo del fatto di avere un dispositivo elettronico al polso. Può resistere in acqua fino ad 1,5m di profondità per 30 minuti, non è ovviamente un orologio da sub, ma per un utilizzo normale è protetto a sufficienza.

samsung gear s3 frontier

A livello hardware monta un processore Exynos 7270 Dual Core da 1 GHz, con una memoria RAM da 768 MB e 4 GB di spazio di archiviazione, non pochi per un oggetto così piccolo. Aspetto interessante la durata della batteria da 380 mAh, soprattutto considerando il display “always on”, fino a 4 giorni secondo Samsung. Questa in ogni caso è facilmente ricaricabile in modalità wireless, semplicemente appoggiandolo sulla propria base di ricarica. Il Gear S3 in alcuni mercati può essere disponibile con e senza LTE, nel primo caso presenta una SIM interna per poter effettuare e ricevere chiamate senza bisogno di connetterlo al proprio telefono, in caso contrario sarà necessaria una connessione Wi-Fi per effettuare chiamate senza telefono. I protocolli Wi-Fi disponibili sono i classici b/g/n, mentre per quanto riguarda il Bluetooth dispone della versione 4.2 la più recente.

I sensori di cui dispone il Samsung Gear S3 sono molteplici e chiaramente ispirati ad un utilizzo sportivo. Abbiamo gli immancabili accelerometro e giroscopio utili a monitorare i nostri movimenti per le varie applicazioni per il fitness; sono inoltre presenti il barometro, un sensore di luce ambientale e l’utilissimo sensore dei parametri biometrici come ad esempio il battito cardiaco. Estremamente versatili anche i sensori GPS, per ovvi motivi legati al tracciamento della vostra posizione durante l’attività fisica e non solo; il sensore Near Field Communication (NFC) che ci permette di interagire con moltissimi altri dispositivi che sfruttano la stessa tecnologia semplicemente accostandovi il polso ed infine il Magnetic Secure Transmission (MST) graze al quale è possibile ad esempio pagare tramite (in alcuni paesi) senza dover far altro che avvicinare il Gear S3 al POS del negozio.

Il sistema operativo su cui si basa si chiama Tizen OS, e nel caso specifico è presente nella versione 2.3.2. Già adesso sono disponibili più di 10.000 applicazioni, alcune realizzate con partner importanti come Spotify per ascoltare musica (e qui inizia ad essere chiaro perché abbiano deciso di dotarlo di 4 GB di spazio di archiviazione), BMW con i suoi servizi connect drive per la vettura, ma anche Yelp, UBER e molti altri.

Il prezzo consigliato da Samsung per entrambi i modelli classic e frontier è di circa 399 €, attualmente non è chiaro se e quando verrà commercializzata o meno la versione dotata di LTE sul mercato italiano.

 

I tag più seguiti