Razer Kraken Mobile

Le cuffie per “gamers in mobilità”

Matteo Esposito

Recensione

Razer è un brand americano, nello specifico californiano, che da molti anni è spesso sponsor delle maggiori manifestazioni di e-sports fornendo prodotti ai suoi giocatori e pubblicizzando tornei a livello mondiale. Dato il suo alto tasso di popolarità fra la comunità gamer è uno dei brand più ricercati e più attento a soddisfare le richieste dei suoi videogiocatori.

Le cuffie Razer Kraken Mobile sono uno dei dieci modelli di cuffie che Razer ha in catalogo e fanno parte della serie “Kraken”, che include anche le Kraken 7.1 V2 e le Kraken PRO V2. A differenza di queste ultime, che sono tipicamente delle cuffie dedicate al gioco, le Mobile sono una versione che si adatta bene all’essere usate in mobilità, o perlomeno con dispositivi mobili con sistemi operativi iOS o Android.

Le cuffie Kraken Mobile sono disponibili in molteplici colori. Il modello fornitoci per la recensione è di colore giallo fluo, ma è possibile acquistarle anche in: blu, verde, arancio, rosso e viola. Ci sono in totale ben sei diverse tonalità, difficile non trovare una di proprio gusto se si amano i colori accesi, tutte infatti hanno colori estremamente saturi, in tipico stile Razer.

cuffie circumaurali razer kraken mobile

Le Kraken Mobile hanno un peso molto ridotto pari a 315 g, questo grazie all’uso di materiali quali plastica e gomma molto leggeri che ci appesantiranno testa e collo nemmeno dopo un utilizzo prolungato. Il materiale morbido e l’ampio diametro dei padiglioni li rende molto comodi da indossare, senza quella fastidiosa sensazione di pressione sulle orecchie che a volte danno le cuffie.

Il packaging è molto curato, come da tradizione Razer e molto “gamers” con scritte fluo ed argento come il brand predilige che lascia all’occhio il piacere di osservare in trasparenza le cuffie, dando subito una bella carica di adrenalina. All’interno della confezione troviamo le cuffie Kraken Mobile con il loro cavo di collegamento ai dispositivi iOS. Opzionalmente è possibile acquistare il cavo per dispositivi Android, in pratica lo stesso cavo fornito in bundle che funziona con ogni dispositivo Android che utilizzi Android 4.4 o una versione successiva a questa.

Le dimensioni sono nella norma per un paio di cuffie circumaurali, ma non bisogna farsi ingannare troppo dal nome “Mobile”: non sono facili da trasportare se non direttamente attorno al collo. Sono regolabili da entrambi i lati e i padiglioni sono abbastanza spessi sia per via della generosa dimensione del magnete all’interno sia per lo spessore dell’imbottitura. I padiglioni possono ruotare leggermente rispetto all’attaccatura sull’arco in modo sia da potersi adattare meglio alla forma della testa sia per essere ripiegabili su sé stesse anche se, ahimè, per trasportarle è necessario comunque acquistare una custodia a parte dato che di bundle non è incluso niente di utile.

Caratteristiche e funzionalità

Le cuffie Razer fanno dell’uso in ambito gaming il loro punto di forza ma non solo, le loro caratteristiche audio garantiscono un discreto livello audio musicale soprattutto se usate per riprodurre brani in formato lossless, ad esempio di tipo FLAC.

Partendo dal punto di vista estetico gli auricolari circumaurali (i padiglioni si accomodano attorno alle orecchie e non sopra) sono molto comodi e ampi, permettendo di godere di un'esperienza audio immersiva e piacevole per lunghe sessioni. Il comfort per un paio di cuffie è un parametro di fondamentale importanza, usare delle cuffie che nonostante le possibili regolazioni, danno fastidio agli orecchi e iniziano a pesare è la peggior sensazione che si possa avere e vanificherebbe qualsiasi dote sull’aspetto acustico impedendoci di utilizzarle quando vogliamo. Se lo svantaggio delle cuffie circumaurali è la dimensione del padiglione, il loro altissimo livello di comfort è uno dei loro punti di forza. L’intero padiglione auricolare entra all’interno del padiglione della cuffia e non stringe sia che le abbiate appena messe, sia che le stiate adoperando da dieci ore.

cuffie circumaurali razer kraken mobile archetto

Altro vantaggio delle cuffie circumaurali è l’isolamento dai rumori esterni. Senza necessità di un sistema di eliminazione dei rumori di tipo attivo, come quello presente ad esempio nel modello Kraken 7.1 V2, il rumore esterno è fortemente ridotto. Quel poco che passa in realtà è più un vantaggio che uno svantaggio. Se infatti si utilizzano le cuffie in ambienti aperti, magari per ascoltare la musica dal proprio smartphone, il fatto che il rumore esterno non venga cancellato è a tutto vantaggio della nostra sicurezza e a nostro avviso un’ottima scelta progettuale.

A livello acustico, la gamma dinamica di queste cuffie è perfettamente capace di riprodurre tutto lo spettro udibile, dai 20 Hz fino ai 20.000 Hz, mentre l’impedenza di 32 Ohm e la Sensibilità di 110 dB (entrambe dichiarate a 1 kHz, quindi ad un tono medio) sono sufficienti a garantire una buona pulizia del suono dal rumore. I magneti ospitati all’interno dei padiglioni da 50 mm di diametro interno hanno un diametro generoso, 40 mm, e sono al neodimio. Ottima la lunghezza del cavo, con i suoi 1,3 metri è comodo per l’utilizzo insieme allo smartphone ed è comunque disponibile una prolunga da 2 metri per quando invece si utilizzano le cuffie alla scrivania.

Il microfono è dedicato alla registrazione esclusivamente della voce ed il range di frequenze che è in grado di campionare è quindi incentrato su quelle tipiche della voce umana, tra i 100 Hz ed i 10.000 Hz. Sul cavo in dotazione di serie sono presenti all’altezza del microfono anche i tasti per il controllo del volume, selezione della traccia, avvio / interruzione della riproduzione, in modo simile a quanto avviene sul classico cavo per dispositivi iOS. La versione opzionale per Android ha i comandi dedicati ai dispositivi che lo utilizzano come sistema operativo.

Utilizzo

Il setup delle cuffie è praticamente immediato, il cavo deve essere collegato prima alle cuffie inserendo sotto il padiglione sinistro e ruotandolo in modo da agganciare correttamente il jack, a quel punto basta collegarle al nostro dispositivo esterno o al PC tramite l’uscita della scheda audio e saremo pronti all’ascolto. Se si desidera rimuovere il cavo dalle cuffie, ad esempio per sostituirlo, è importante ricordarsi di ruotare nuovamente il cavo, altrimenti si rischia di danneggiarlo. Non essendoci driver o cd da installare è possibile utilizzarle immediatamente dopo averle collegate.

A livello acustico è abbastanza chiaro che per quanto si pongano come adatte all’ascolto di musica, nascono come cuffie da gioco. I due canali audio delle Kraken Mobile offrono il meglio di sé nell’ascolto di bassi e nel distinguere diverse voci o suoni contemporaneamente, fattore comune in ambito di videogiochi. Senza dover settare niente avrete un paio di cuffie che vi farà apprezzare la ricchezza dell’audio che un videogame oggi giorno offre. Di contro c’è da dire che nella riproduzione o nell’ascolto di musica il suono riprodotto, pur essendo pulito anche grazie all’impedenza di 32 Ohm che offrono queste cuffie, mostrano dei bassi sempre un po’ predominanti e rimbombanti, probabilmente a causa della dinamica interna del padiglione più che per il modo in cui vengono riprodotti. Se questo nell’utilizzo con i videogame non rappresenta un problema a livello di ascolto musicale non è il massimo: certamente se fino ad ora avete utilizzato delle cuffie mediocri la differenza la sentirete comunque, se d’altro canto siete fidati consumer di brand di altissima gamma usatele le Razer per il “gaming” e la musica lasciatela al resto, non ve ne pentirete.

cuffie circumaurali razer kraken mobile vista laterale

Il microfono in dotazione in-line permette diverse funzioni di utilizzo dalla più semplice regolazione del volume, alla riproduzione sino al mettere in pausa e saltare tracce musicali; se collegato ad un cellulare possiamo inoltre accettare, deviare e/o rifiutare le telefonate in arrivo, tutto questo studiato appositamente per sistemi iOS, per quanto riguarda Android dovrete acquistare il cavo fornito extra al prezzo non proprio economico di circa 20 euro.

Verdetto

Le cuffie Razer Kraken Mobile sono un buon prodotto dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. Sono un buon compromesso per chi desidera delle cuffie adatte al gioco, dotate di microfono, che possano essere utilizzate anche insieme al proprio smartphone e quindi per le telefonate e l’ascolto di musica in mobilità. Il prezzo medio a cui vengono vendute su Amazon è di circa 90 euro, non è un prodotto di fascia economica ma d’altronde è un durevole e di buona produzione, con un brand di esperienza alle spalle. Curiosamente a seconda del colore possono essere in vendita a prezzi differenti, attenzione quindi a quale colore scegliete, potreste ritrovarvi a pagare anche qualche decina di euro praticamente per lo stesso prodotto.

PRO:

  • Ergonomia - design
  • Perfetta per i gamers
  • Nessuna installazione
  • Peso

CONTRO:

  • Qualità audio discreta ma non per gli audiofili
  • Prezzo

Alternative

Le alternative alle Razer Kraken Mobile che vogliamo proporre sono tutte di casa Razer e parliamo dei modelli Razer Kraken 7.1 Chroma e le Razer ManO’War.

Le prime, ovvero le Razer Kraken 7.1 Chroma sono il primo step di maggior qualità rispetto alle Razer Kraken Mobile, si presentano esteticamente molto simili al modello da noi recensito, la caratteristica che le differenzia maggiormente è il sistema audio surround virtuale a 7.1 canali che è possibile utilizzare nell’uso con il PC. Questo permette una maggiore immersione nell’azione, sempre in ambito “gaming”. La seconda caratteristica è il microfono digitale potenziato, situato nell’auricolare sinistro che può essere “estratto” solo quando necessario assicurando così un design sempre pulito e aggressivo in pieno stile del brand. Il tutto offerto ad un prezzo di circa 115 euro.

Le Razer ManO’War sono uno dei prodotti più alti di livello di Razer a livello di cuffie, sono utilizzabili in modalità wireless, la custodia è più imponente ed anche il prodotto maneggiandolo ci da una sensazione di maggior qualità e robustezza rispetto agli altri due presentati. Come le Chroma supporta audio 7.1, anche questo dispositivo ha il microfono integrato a scomparsa, e dal punto di vista estetico ha l’illuminazione Chroma personalizzabile a scelta con 16,8 milioni di colori. Ed infine il produttore garantisce ben sette giorni di gioco consecutivo senza dover ricaricare il dispositivo. Il tutto offerto ad un prezzo di circa 200 euro.

In linea di massima il prodotto più versatile, che si presta bene quindi sia come regalo che per voi, sono le Kraken Mobile da noi recensite. Sarà sicuramente un regalo gradito sia per la notorietà ed importanza del brand che per le buone prestazioni. Se invece avete un maggiore tetto di spesa potete optare per le ManO’War dato che il wireless è sempre molto richiesto dai videogiocatori ed ha indubbiamente una maggiore comodità nell’uso.

Specifiche

Riportiamo di seguito alcune delle specifiche principali delle Razer Kraken Mobile, per ulteriori informazioni potete consultare il sito del produttore

  • Risposta in frequenza: 20 Hz - 20.000 Hz
  • Impedenza: 32 Ohm a 1 kHz
  • Sensibilità: 110 dB a 1 kHz
  • Potenza massima in ingresso: 50mW
  • Tipologia di padiglione: circumaurale
  • Magnete: al neodimio da 40 mm
  • Lunghezza del cavo: 1,3 m (possibile prolunga da 2 metri)
  • Risposta in frequenza del microfono: 100 Hz – 10.000 Hz
  • Rapporto segnale rumore microfono: 55 dB
  • Sensibilità microfono: -42 dB a 1 kHz
  • Controlli: iOS (opzionale per Android)
  • Peso: 315g

 

I tag più seguiti