Samsung GALAXY Book

Leggerezza e versatilità per il tablet-PC della casa Coreana

Fabio Esposito

Recensione

Il concetto di PC portatile si è molto evoluto nel tempo, portando a soluzioni e prodotti che interpretano questa tipologia di computer in modi molto diversi. Se non si è alla ricerca di un Desktop replacement ma di qualcosa da portare sempre con sé le alternative sono sostanzialmente due: ultraBook o modelli ibridi che possono fare sia da tablet che da PC.

samsung galaxy book confezione

A quest’ultima categoria appartengono i Samsun GALAXY Book, dei tablet, ma anche dei PC portatili. In commercio sono disponibili più versioni, due da 12” di diagonale, una con 128 GB ed una con 256 GB di memoria e due da 10,6”. La versione da 10,6” è quella meno potente essendo dotata di un processore Intel m3 ma è anche l’unica a dare la possibilità di scegliere tra la versione con solo Wi-Fi e quella dotata anche di connessione LTE. La versione in prova è quella più potente e capiente da 12 pollici, che permette al tablet di arrivare molto molto vicino a quello che è un PC portatile nell’uso quotidiano pur mantenendo la portabilità di un tablet vero e proprio.

Esteticamente non vi sono grosse differenze tra i modelli più grandi e più piccoli. La parte frontale è occupata quasi interamente dal display, circondato da una cornice nera larga poco più di un centimetro che permette di evitare di toccare inavvertitamente lo schermo quando lo si utilizza come tablet. All’interno della cornice è anche montata la fotocamera frontale. Lo spessore del tablet è di soli 7,4 mm e come la parte posteriore è realizzato in un materiale plastico di buona qualità, ad effetto metallo. Che l’intenzione di Samsung fosse quella di realizzare un PC che potesse fungere da tablet, piuttosto che il contrario è abbastanza evidente dalla disposizione di alcuni elementi sui bordi. Ad esempio, i due speaker stereo si trovano sui lati destro e sinistro del tablet quando è tenuto con orientamento orizzontale (landscape). Sempre sui lati, mantenendo il tablet con orientamento landscape, troviamo lo slot per microSD, le due porte USB 3.1 di tipo C e l’ingresso per il jack da 3,5 mm. Posteriormente invece l’unico elemento che spicca è la fotocamera, leggermente sporgente. Sul bordo superiore sono presenti, oltre alla presa d’aria per la ventilazione, anche i classici tasti per l’accensione/spegnimento e la regolazione del volume.

samsung galaxy book alcuni accessori inclusi

Tutto l’hardware è contenuto nella parte “tablet” quindi al di sotto del display. All’interno dell’elegante confezione del GALAXY Book sono però presenti i due accessori che sono fondamentali per sfruttarlo al meglio sia come PC che come tablet: una tastiera ed una S-pen specifica.

La tastiera ha praticamente le stesse dimensioni del tablet e fa anche da cover quando è montata e chiusa. Date le piccole dimensioni è sprovvista di un tastierino numerico ma, nonostante il display sia ovviamente touch, visto che deve poter funzionare anche come tablet, riporta anche un touchpad classico da portatile, a nostro avviso molto comodo quando si usa la tastiera attaccata al display. La tastiera ha uno spessore molto ridotto come lo è anche la corsa dei tasti, tutti retroilluminati di bianco per aumentare la visibilità in condizioni di luce scarsa.

La S-pen invece è molto interessante per l’utilizzo del tablet quando scollegato dalla tastiera, al di là delle numerose applicazioni che ne supportano l’utilizzo come sistema di comando, offre una precisione estremamente più elevata rispetto a quello che è un comando con le sole dita delle mani. Per di più rende facilissimo prendere appunti e note direttamente su quello che abbiamo sullo schermo, in modo naturale ed intuitivo come siamo abituati a fare su carta.

samsung galaxy book tastiera inclusa

Oltre alla tastiera ed alla S-Pen all’interno della confezione sono presenti anche il caricatore da parete, piccolo e trasportabile senza sforzo praticamente ovunque ed il cavo USB-C per il collegamento, questo a dire il vero un po’ corto e non comodissimo nei casi in cui la distanza tra la presa elettrica ed un qualsiasi piano di appoggio sia superiore ai 50 cm.

Caratteristiche e funzionalità

Passiamo alle caratteristiche principali di questo tablet-PC proposto da Samsung. Soprattutto nella versione in prova, quella più potente ma anche più costosa, non si scende a molti compromessi rispetto a quello che offre un PC od un tablet. Anzi, c’è davvero poco da chiedere di più ad un oggetto di soli 754 grammi di peso.

samsung galaxy book fotocamera posteriore

Il display è la prima nota positiva, un Super AMOLED da 2160x1440 pixel, che per i soli 12” di diagonale offre una densità di pixel per pollice piuttosto elevata e comunque sufficiente a non notare i pixel fintanto che si usa alla distanza per cui è stato pensato. Oltre alla buona risoluzione, grazie alla tecnologia Super AMOLED il display è in grado di offrire anche un contrasto molto elevato ed una resa di colori decisamente ampia. Data la massima luminosità intorno ai 420 nits non possiamo parlare di vero e proprio HDR (HDR10 supporta fino a 1000 nits mentre Dolby Vision arriva tra i 4000 ed i 10000) ma guardando un video in HDR la differenza rispetto ad un normale monitor per laptop si vede.

samsung galaxy book ventilazione

Il processore è un Intel i5-7200U che, se per la fascia di prezzo in cui si inserisce non è niente di eccezionale, permette comunque di lavorare bene con programmi da ufficio, browsing web e qualche applicazione di grafica non eccessivamente pesante. Sicuramente invece aiutano molto in termini di prestazione sia la RAM da 8 GB che l’SSD da 256 GB che fa da memoria interna principale. Il sistema operativo è quello di un PC, quindi Windows 10, non Android come sarebbe più logico pensare su un tablet. In effetti però, da quanto abbiamo detto, questa è la scelta giusta, quella che permette all’utente di avere la libertà di utilizzo offerta da un PC con la comodità di un tablet. Non possiamo quindi fare altro che essere contenti di questa scelta da parte di Samsung. Unico difetto dell’utilizzo di Windows 10 come sistema operativo è la memoria che questo occupa: quasi 20 GB non sono pochi, e portano a sbilanciare l’acquisto verso la versione più costosa da 256 GB se non si vuole sacrificare eccessivamente lo spazio a disposizione per altri programmi.

samsung galaxy book ingresso microSD

L’SSD dicevamo è molto veloce e permette di raggiungere quasi i 550 MB/s in lettura ed oltre i 500 in scrittura, notevoli poi i 96 MB/s in scrittura per file non sequenziali da 4 KB. Anche i trasferimenti da / ad una memoria esterna, specie se basata su SSD e USB 3.1 come il WD My Passport SSD, sono molto rapidi e permettono facilmente di lavorare direttamente su documenti e file nella memoria esterna, senza intaccare il prezioso spazio su disco.

A livello di connettività, oltre al Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac a 2,4 e 5 GHz offre una connessione Bluetooth 4.1 e nel caso in cui si scelga il modello più piccolo e meno potente da 10,6” anche 4G e LTE. In effetti date le ridotte dimensioni e la leggerezza di questo tablet-PC avrebbe avuto senso mantenere questa possibilità anche sul modello da 12” ma evidentemente Samsung la pensa diversamente.

samsung galaxy book connettore per tastiera

Dal mondo “mobile” eredita sia la presenza del GPS che dell’accelerometro ma anche la doppia fotocamera, una anteriore da 5 MP ed una posteriore, più potente, da 13 MP. Nessuna delle due eccelle nelle situazioni di bassa luminosità ma se le vediamo come due webcam, piuttosto che come due fotocamere, sono molto buone e si rendono utili quando servono. Onestamente, l’idea di scattare le foto con un tablet è talmente scomoda che se anche la fotocamera fosse tra le migliori in assoluto nel settore mobile, quasi sicuramente ci ritroveremmo ad utilizzare comunque il nostro smartphone.

La batteria è da 5070 mAh, e secondo Samsung permette un’autonomia di circa 11 ore. In realtà, l’effettiva durata dipende molto da come lo si utilizza, come abbiamo avuto modo di appurare durante le nostre prove. La ricarica non è fulminea ma con 3 ore per portare il livello di carica al massimo non ci sarebbe da lamentarsi, se non fosse per il cavo di collegamento troppo corto per permettere di usare il GALAXY Book durante la ricarica in molte occasioni.

samsung galaxy book porte usb 3.1 tipo C

Utilizzo

Vista la doppia natura del Samsung GALAXY Book dobbiamo distinguere tra l’uso come tablet e l’uso come PC. In entrambi i casi possiamo dire però che è facile da trasportare con sé, grazie alle ridotte dimensioni ed il peso contenuto. Il display è molto bello e rende particolarmente piacevole guardare film o serie TV. Nonostante sia ad effetto lucido e quindi soggetto ai riflessi, grazie alla buona luminosità resta ben leggibile anche nell’uso all’aperto, aspetto fondamentale per un prodotto da usare in mobilità. A livello audio il GALAXY Book non è male, e soprattutto grazie alla modalità stereo sorprende un po’ positivamente in un tablet, l’importante però è non chiedergli troppo, non tanto quanto a volume quanto a precisione man a mano che il volume aumenta.

samsung galaxy book tablet

Come tablet è abbastanza massiccio e per essere usato comodamente va poggiato da qualche parte, che sia un cuscino sul divano o le nostre gambe poco importa, tenerlo in mano a lungo stanca un po’ ma problemi del genere non sono solo del Samsung GALAXY Book da 12” ma di tutti i tablet di grandi dimensioni. Sempre parlando dei pochi lati negativi dell’utilizzo come tablet nell’uso intenso tende un po’ a scaldarsi e questo si sente sia sostenendolo dalla parte posteriore che sullo schermo. Il riscaldamento non è eccessivo ma ben percepibile. Windows 10 cerca di adattarsi all’uso come OS per tablet, integrando alcune funzioni come la scrittura tramite S-pen in una barra che compare nella parte dello schermo ed occupa davvero poco spazio, oppure ruotando il desktop da landscape a portrait quando ruotiamo il GALAXY Book. In modalità portrait si presta bene per la lettura di documenti o per consultare siti internet, un po’ meno per quanto riguarda la produttività e l’utilizzo di altre app. Il controllo, che sia tramite touch o S-pen è piuttosto preciso ed è molto piacevole da usare.

samsung galaxy book come PC

Utilizzando il GALAXY Book in abbinamento alla tastiera fornita in dotazione ecco che rivela la sua vera natura, un PC dalle dimensioni molto ridotte ma dalle buone capacità. Innanzitutto la tastiera è ben realizzata, permette di essere precisi e rapidi nella scrittura, buono anche il touchpad. Ha qualche limite in più rispetto ad un classico portatile quando lo si usa sulle proprie gambe, dove non dà proprio una sensazione di grande stabilità. In ogni caso, per un utilizzo in mobilità, che sia per uno studente o per un professionista, è sicuramente una buona soluzione. Leggero, comodo, rapido nei caricamenti.

samsung galaxy book heroes of the storm loading

Volendo può prestarsi anche ad utilizzi ludici, lo abbiamo provato con Heroes of The Storm e anche alzando il dettaglio ad “Alto” ed impostando una risoluzione di 1600 x 1200 px l’azione rimane sufficientemente fluida da permettere un buon gameplay; detto questo, non è una macchina da gioco e non sarebbe corretto pretendere molto di più. Se messo sotto sforzo con giochi o applicazioni pesanti sul processore tende a scaldarsi notevolmente, anche dopo un breve periodo, e la batteria inizia a prosciugarsi rapidamente, arrivando a meno di tre ore di autonomia. Con un utilizzo più classico, come navigazione Internet, utilizzo di Office o fruizione di contenuti multimediali in streaming la batteria ha una durata media di 8/9 ore; meno di quanto dichiarato dal produttore ma un valore comunque di tutto rispetto. Probabilmente ottimizzando un po’, limitando i processi in background e riducendo la luminosità si potrebbe raggiungere una durata simile a quella riportata nelle specifiche.

samsung galaxy book hdr

Piccolo capitolo a parte per la S-Pen. Come già verificato sul GALAXY Note, è un ottimo strumento per utilizzare il tablet e soprattutto per prendere note ed appunti, ma non è uno strumento per creativi. Ha un numero di livelli di pressione elevato che permette un po’ di libertà e per alcuni compiti come il fotoritocco può essere un valido aiuto. Per quanto riguarda invece il disegno o la pittura ha qualche limite sia per i rallentamenti durante l’uso con pennelli particolari, sia per qualche piccola imprecisione in alcune posizioni.

Verdetto

Il Samsung GALAXY Book è un tablet-PC davvero interessante. La versione da 12” con 256 GB di memoria è acquistabile a poco meno di 1.100 euro, non pochi, ma nemmeno un’enormità se si considera che con un unico acquisto si riesce a portare a casa sia un tablet, che un PC. Il GALAXY Book infatti si comporta molto bene in entrambi i ruoli, combinando la portabilità di un tablet con la versatilità di un PC.

PRO:

  • Display SuperAMOLED, grande contrasto e gamma cromatica
  • Leggero, soprattutto come PC
  • Tastiera molto comoda
  • Buone prestazioni sia come PC che come tablet

CONTRO:

  • Non esiste la versione LTE per la taglia da 12”
  • Batteria sufficiente ma ci si potrebbe aspettare qualcosa di più
  • Cavo di ricarica un troppo corto
  • Non sarebbe male avere almeno un adattatore USB-C / USB-A nella dotazione
  • Un po’ instabile quando collegato alla tastiera se lo si poggia sulle gambe

Alternative

Esistono alcune interessanti alternative che si possono valutare al posto del Samsung GALAXY Book, ma molto dipende dall’utilizzo che si pensa di farne e dal budget a disposizione. Per il prezzo a cui viene proposto, il Samsung Galaxy Book è la migliore soluzione se si è in cerca di un buon tablet-pc da dedicare a lavoro in mobilità, qualche sessione di gioco sporadica, godersi qualche film in streaming o navigare su internet.

Il Microsoft Surface con pari specifiche costa circa 400 euro in più e a parte l’uso di materiali dal feeling più “premium” come l’alluminio la vera differenza è principalmente nell’essere più adatto come strumento da disegno. Quindi a meno che non siate dei grafici, a nostro avviso non vale la pena spendere di più per qualcosa di pari potenza e più pesante. Se invece non si hanno limiti di budget il Surface è disponibile anche in versioni ben più potenti (ed interessanti) ma il loro costo sale vertiginosamente, arrivando a quasi il doppio per il modello di punta con 512 GB di memoria, 16 GB di RAM e processore Intel i7.

Altra possibile soluzione, se si cerca un PC portatile di piccole dimensioni e comodo da portare sempre con noi, dotato di buona potenza e anche una piccola scheda video, è l’ASUS Zenbook UX310, che nella versione con processore i7-7500U, SSD da 512 GB, 8 GB di RAM e scheda video nVidia GT940MX costa circa 1.000 euro. Non è touch, e non un tablet, ma è più potente e se vi serve leggerezza ma non siete alla ricerca di un tablet, è sicuramente più interessante sia del GALAXY Book che del Surface Pro.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito alcune delle specifiche principali del Samsung GALAXY Book, per ulteriori informazioni potete consultare il sito del produttore

  • Processore: Intel i5-7200U (2,5 GHz – 3,1 GHz Turbo boost)
  • RAM: 8 GB
  • Memoria interna: 256 GB SSD
  • Micro-SD: Sì, fino a 256 GB
  • Display: 12” Super AMOLED – 2160 x 1440 px
  • Gamma di colori: 16M
  • Fotocamera: 13 MP posteriore – 5 MP anteriore
  • Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac VHT80MIMO + Bluetooth 4.1
  • Porte: 2 UBS-C 3.1 + 1 jack 3,5mm
  • Batteria: 5070 mAh
  • Durata riproduzione video: 11 ore
  • Accessori inclusi: Tastiera, S-Pen, caricatore
I tag più seguiti