Sony SRS-XB10

Il piacere della musica in trasferta con dei bassi niente male, al ritmo del brand Sony

Matteo Esposito

Recensione

Ballare ed ascoltare la musica con amici, magari sulla spiaggia o in piscina ma anche ascoltare la propria musica in camera d’albergo, è sempre bello. In questa recensione ecco una cassa Bluetooth prodotta da Sony chiamata SRS-XB10, facente quindi parte della nuova linea “Extra Bass”, caratteristica tecnica implementata dal brand in molti dei suoi prodotti musicali. Le casse Bluetooth puntano proprio a darci la libertà che vogliamo nell’ascolto della musica in compagnia quando non si ha modo di utilizzare un impianto fisso e lo speaker dello smartphone non è all’altezza della situazione.

sony xb10 confezione

La XB10 è di forma cilindrica, tutta monocolore dalla base alla cima dove è presente lo speaker. Il cilindro che contiene il tutto è rivestito in gomma colorata che funge sia da protezione per le parti interne che da sistema di controllo grazie ai pulsanti di accensione, accoppiamento ed altro presenti sulla superficie.

Le varianti disponibili sono molte, nello specifico sei, bianco, rosso, blu, nero, giallo, verde. Tutte le colorazioni sono molto vivaci e belle da vedere, dato anche il tipo di prodotto rivolto sicuramente ad un pubblico giovane.

Le sue misure sono piuttosto ridotte, 7,5 x 7,5 x 9,1 centimetri, con un peso di circa 260 g. La scatola ha all’incirca le stesse dimensioni e contiene la cassa Bluetooth, oltre a questa nel box troviamo, il foglio illustrativo, la garanzia, il cavo USB per la ricarica e le istruzioni per l’utilizzo.

sony xb10 contenuto della confezione

Caratteristiche e funzionalità

La XB10 di Sony ha come caratteristica distintiva l’utilizzo della tecnologia extra bass introdotta da Sony, di cui parlavamo prima. Questa si avvale di un radiatore passivo, legato allo specifico design della cassa, per enfatizzare le basse frequenze.

L’uso del radiatore passivo garantisce prestazioni migliori del solito nonostante le dimensioni compatte. Questo elemento è un amplificatore che a differenza dei più noti modelli “attivi” non sfrutta né bobina né magnete ma semplicemente la propria forma. Usando questo tipo di struttura si riesce in uno spazio contenuto e senza uso di materiali superflui a generare il suono in cassa grazie al movimento dell’aria di un diffusore adiacente all’amplificatore.

sony xb10 radiatore passivo

Altra caratteristica importante della cassa Bluetooth XB10 è la resistenza all’acqua, garantita dal certificato IPX5, grazie al quale questa riesce a mantenere il funzionamento anche durante una leggera pioggia e schizzi d’acqua. Importante: questo non vuol dire che possa essere immersa in acqua.

La durata della batteria è di circa 16 ore, almeno secondo Sony. Noi abbiamo quantificato in circa 14 con due prove di carica completa; considerando che l’ascolto è stato effettuato sempre al massimo volume, il verdetto che ne viene fuori è in linea con quanto espresso dal produttore.

Il Bluetooth sfruttato è una delle versioni più recenti, la XB10 è dotata del protocollo 4.2, con una portata di comunicazione massima pari a dieci metri, anch’essa confermata durante i nostri test.

xonyy xb10 controlli

Utilizzo

Questa cassa Sony è semplice da collegare, il Bluetooth nella versione 4.2 aiuta la sincronizzazione, in modo automatico, in più oltre al classico collegamento dal telefono attraverso le impostazioni, possiamo sfruttare la tecnologia NFC per i dispositivi che ne sono dotati, riuscendo a fare il pairing con la cassa in un attimo avvicinando entro circa 4-10 cm il nostro smartphone.

I comandi sono semplici da usare anche se forse un maggiore rilievo avrebbe aiutato ad individuarli meglio in situazioni con poca luce.

sony xb10 altoparlante

La tecnologia NFC è presente in molti smartphone, non solo di ultima generazione ed è di solito verificabile controllando le opzioni di connettività, noi dal canto nostro abbiamo provato la classica sincronizzazione e non abbiamo avuto problemi di pairing e di ascolto, sia durante alcune telefonate, sia per quanto riguarda la multimedialità.

Per quanto riguarda l’ambito multimediale appunto, per quanto la cassa sia piccola sfodera comunque una discreta potenza, la tecnologia implementata extra bass si nota rispetto a delle casse sprovviste di ciò, ovviamente facendo un paragone con altre dalle caratteristiche tecniche e dimensioni simili. In termini assoluti si sente la mancanza di una componente stereo, che tuttavia è un problema risolvibile. In caso vogliate migliorare e fare un piccolo upgrade infatti, è possibile successivamente collegare la cassa ad una seconda di casa Sony per avere un suono stereo, fra l’altro potendo scegliere un’altra XB10 ma anche i fratelli maggiori della stessa linea ovvero, l’XB20 – l’XB30 e l’XB40.

sony xb10 porte

Per avere un sound migliore consigliamo di posizionare la cassa in maniera eretta con lo speaker rivolto verso l’alto, così facendo il suono risulta più preciso e più aperto rispetto ad altre posizioni. Il materiale su cui è poggiata e la forma influenzano il suono, superfici morbide assorbono parte del rumore mentre superfici di vetro o ceramiche tendono a risuonare ed “aprire” maggiormente il suono.Il laccetto che è posto su un lato ha un piccolo supporto per posizionarla in posizione orizzontale evitando che rotoli da qualche parte.

sony xb10 vista laterale

Verdetto

Come sempre e non ci stancheremo mai di ripeterlo, prodotti come la Sony XB10 non possono essere considerati esenti da difetti, soprattutto per quanto riguarda quello che possiamo ottenere ed aspettarci in termini audio, tutto sommato considerando il prezzo di circa 40 euro, il riscontro è positivo.

Con una somma non eccessiva infatti, vi portate a casa una cassa carina nel look, molto colorata, con i pulsanti funzione ben posizionati, dei materiali resistenti dato il guscio gommato ed un uso microfono soddisfacente.

PRO:

  • Look interessante, fresco e giovanile
  • Caratteristica extra bass soddisfacente
  • Durata della batteria

CONTRO:

  • Sdraiata non offre la stessa qualità audio
  • Gli alti non hanno la qualità dei bassi

Alternative

Come da nostra prassi cerchiamo di rimanere in tema con le alternative proposte da Sony e la gamma di articoli della stessa fascia, in questo caso parliamo quindi dei due fratelli maggiori della piccola XB10, il modello SRS-XB20 ed il modello SRS-XB30.

L’XB20 ha una forma rettangolare, stondata sugli angoli, anche questa è disponibile in molte varianti colore, ci si può davvero sbizzarrire nel cercare quello che ci piace di più.

La durata della batteria data la potenza maggiore si riduce a circa 12 ore ed il certificato di resistenza all’acqua è quello visto nell’XB10, ovvero l’IPX5.

Anche questo articolo è dotato di tecnologia di accoppiamento NFC, inoltre in aggiunta, tramite la app specifica chiamata Sony Music Center è possibile gestire facilmente le nostre canzoni, oltre alle luci ed altre impostazioni, infatti dal modello XB20 sino all’XB40 è possibile cambiare luci creando degli effetti speciali sulla cassa.

Il Bluetooth è supportato dalla modalità LDAC che permette una velocità di trasferimento dei dati circa tre volte superiore rispetto ad un Bluetooth standard. Per quanto riguarda gli aspetti tecnici la dimensione dello speaker è di 42 mm ed infine il prezzo è di circa 78 euro.

Volendo salire ancora uno scalino troviamo l’XB30, che a differenza dell’XB20 ha una forma leggermente più moderna ma simile nella sostanza, introduce dei giochi di luce nuovi come ad esempio la luce strobo.

La durata aumenta notevolmente, circa 24 ore, pari al doppio del fratello minore, idem di quanto detto nell’XB20 per quanto riguarda la connettività e le opzioni della app Sony Music Center.

La dimensione dello speaker sale in questo caso a 48 mm, di conseguenza sale anche il prezzo arrivando a toccare la cifra di circa 105 euro.

Dovendo effettuare una scelta, se pensate di usare una cassa del genere un paio di volte all’anno potete scegliere l’XB10 e togliervi lo sfizio di ascoltare la musica in modo discreto. Se altrimenti desiderate una connettività maggiore e maggiore personalizzazione, nonché una resa sonora migliore meglio scegliere la XB30 che con una piccola differenza di prezzo rispetto alla XB20 vi garantisce una durata della batteria decisamente maggiore.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito una rapida lista delle principali specifiche dello speaker wireless SRS-XB10 per un elenco più completo e maggiori informazioni potete consultare il sito del produttore in lingua italiana:

  • Tipo di diffusore: full range
  • Dimensioni speaker: 46 mm
  • Peso: 260 g
  • Bluetooth: 4.2
  • Intervallo di frequenza: 20 Hz - 20.000 Hz
  • Durata della batteria: 16 ore
  • Banda di frequenza: 2,45 GHz
  • Certificato resistenza all’acqua: IPX5

 

 

I tag più seguiti