Steelseries Arctis 3

Tanta attenzione ai dettagli ed un ottimo microfono

Matteo Esposito

Recensione

Steelseries, un marchio una garanzia come direbbe un vecchio motto. Da sempre legata al mondo “gaming”, questa azienda ha un’ampia gamma di periferiche di gioco, controllo ed audio, accolte con entusiasmo dal mercato. Del brand danese abbiamo già avuto modo di provare il loro mouse più comune ovvero il Rival 300, la recensione di oggi è invece dedicata alle loro cuffie Arctis 3, facenti parte della omonima serie che comprende i modelli Arctis 5 e Arctis 7.

steelseries arctis 3 confezione

Le Arctis 3 sono disponibili in due varianti colore, nera e bianca, la variante delle nostra recensione è quella bianca, che in realtà non è un bianco puro ma ha una finitura ad effetto “glaciale” che fa tendere il colore leggermente verso il grigio. Sono l’ideale per chi è molto interessato all’estetica nella scelta delle cuffie, sono infatti molto belle da vedere, con padiglioni ampli, bordi raccordati che si alternano a spigoli più decisi, un bell’arco superiore con una banda elastica regolabile può essere scelta tra trame diverse che la caratterizzano e rompono la monotonia del bianco. I controlli e le porte di ingresso sono posti sulla parte inferiore del padiglione sinistro, dove si trova anche il microfono retrattile e quindi in grado di “scomparire” all’interno del padiglione regalando alle Arctis 3 un look molto più pulito.

steelseries arctis 3 confezione aperta

La confezione, come detto anche nella scorsa recensione Steelseries, è veramente curata. La qualità con cui è realizzato tutto il packaging è ineccepibile e se da chiuso invoglia all’acquisto, aprendolo l’attenzione ai dettagli è tale da creare un’altissima aspettativa verso il prodotto. All’interno troviamo: la cuffia Arctis 3, il cavo principale (1,2m), un cavo doppio di estensione da 3,5 mm (1,8 m), un adattatore da 3,5 mm (tutti in gomma), il libretto di istruzioni, un opuscolo riguardante la soddisfazione del prodotto ed un cartoncino per registrare il prodotto ed attivare il surround 7.1.

Se acquistate il prodotto dal loro sito potrete usufruire di una promo che vi permette di portarvi a casa insieme alle cuffie uno a scelta fra gli elastici per l’arco della cuffia dal valore di 15 euro.

steelseries arctis 3 contenuto della confezione

Caratteristiche e funzionalità

Tante le caratteristiche di cui parlare delle cuffie Arctis, innanzitutto non è una cuffia wireless (a differenza della Arctis 7) ma con cavo, una volta collegato il nostro account ed inserito in codice seriale è possibile sfruttare tutte le potenzialità dello Steelseries Engine 3, necessario per poter attivare la modalità Surround 7.1, indispensabile soprattutto durante il gioco per acquisire un vantaggio tecnico sui propri avversari in particolare con giochi tipo gli FPS o di guida.

Il microfono ClearCast è un microfono bidirezionale, questa tipologia di microfono raccoglie il suono frontalmente e posteriormente in uno spazio studiato appositamente permettendo la miglior resa possibile. La bi-direzionalità permette anche di ridurre notevolmente i rumori esterni che non provengono dalla direzione della nostra voce, migliorando non poco la pulizia della comunicazione. A questa contribuisce anche la possibilità di posizionare il microfono molto vicino alla bocca grazie al suo supporto retrattile ed orientabile a piacimento. D’altronde se i cantanti a volte sembra che il microfono se lo vogliano mangiare tanto ci stanno vicini un motivo deve pur esserci no?

steelseries arctis 3 microfono

Il software di Steelseries accresce ulteriormente la riduzione dei rumori provenienti dall’esterno grazie ad un’ottimizzazione del sistema, arrivando al microfono solo una percentuale di disturbi, per questa serie di caratteristiche il Clearcast possiamo dire che si avvicina di più ad un microfono broadcasting che non semplicemente gaming.

Nel caso non si desideri utilizzare il microfono possiamo infine disattivarlo tramite un pulsante apposito sul padiglione sinistro dove è presente anche la regolazione del volume tramite un semplice pulsante a scorrimento.

La fascia elastica presente al di sotto dell’arco è distintiva di tutta la serie Arctis di Steelseries ed oltre a fornire quel tocco di personalizzazione, potendola sostituire con un’altra acquistabile tramite il sito Steelseries, permette di distribuire in modo uniforme la pressione della cuffia sulla testa ed aumenta notevolmente il comfort.

steelseries arctis 3 controlli

I cuscini auricolari delle Arctis sono composti da un materiale chiamato AirWeaven, studiato inizialmente per gli atleti, che contribuisce a mantiene le orecchie fresche ed asciutte finché la temperatura dell’ambiente è entro valori accettabili, purtroppo non è stato ancora inventato qualcosa che riesca realmente a non far sudare quando le temperature sono di oltre 30 gradi, non aspettatevi miracoli insomma.

Parlando delle caratteristiche tecniche di questa cuffia, le specifiche sono in linea con i concorrenti, i driver S1 al neodimio sono da 40 mm, e coprono lo spettro di frequenze tra i 20 ed i 22.000 Hz, sensibilità 98 dB, impedenza 32 Ohm. Per quanto riguarda invece il microfono bi-direzionale, le frequenze sono giustamente incentrate nel range della voce, tra i 100 Hz- 10.000 Hz, ha una sensibilità -48 dB, ed impedenza 2.200 Ohm.

Utilizzo

La cuffia Arctis 3 è dotata di un cavo sufficientemente lungo ad essere comodamente utilizzata con PC desktop, l’unica pecca è che la parte dove il cavo si dirama tra jack microfono e jack cuffia è estremamente corta e pertanto se le due uscite non sono vicinissime, come è capitato nel nostro caso, si è costretti a qualche “rattoppo” di troppo, niente che non sia risolvibile con una decina di euro.

Lo Steelseries Engine 3, scaricabile dal sito di Steelseries, permette di configurare le cuffie a livello audio, attivare il surround (solo se avete versioni di Windows dalla 7 in poi), adattare il sound con gli equalizzatori, ed effettuare test con il microfono in anteprima ed ascoltare la registrazione per collaudare la nostra voce e variare eventualmente alcune impostazioni. In ogni caso le Arctis 3 sono compatibili con molteplici dispositivi, dai PC Windows ai Mac, o le console come Playstation, Xbox, i dispositivi VR (virtual reality) e quelli mobili.

steelseries arctis 3 padiglioni e rivestimento airweave

Come suonano queste Arctis? I driver S1 degli speakers sono studiati per garantire un suono dettagliato e bilanciato ma se in ambito gaming si comportano egregiamente, sia grazie al supporto del surround 7.1 che per la buona spazialità del suono, con una distorsione molto bassa, per quanto riguarda l’ascolto di musica mostrano qualche limite in più rispetto a modelli dedicati specificamente a questo. Non che abbiano un vero e proprio difetto ma è forse la cosa che colpisce di meno in un pacchetto di prestazioni e caratteristiche altrimenti di notevole livello.

Sicuramente ciò che abbiamo apprezzato di più è la qualità del microfono ClearCast, una spanna sopra tutto quello che abbiamo provato fino ad oggi, con un caloroso apprezzamento da parte dei nostri compagni di squadra durante le partite in multiplayer.

steelseries arctis 3

Verdetto

Le Arctis 3 di Steelseries contribuiscono ad un elevato livello di intrattenimento, sono adatte a chiunque stia cercando un prodotto di qualità da sfruttare al massimo durante il gioco, grazie ad un microfono di qualità superiore rispetto a quelli proposti da concorrenti di prezzo analogo dal target più ampio e che trascurano un po’ questo piccolo indispensabile elemento di una cuffia dedicata a chi ama i videogame. Buone ma migliorabili le prestazioni a livello acustico durante l’ascolto di musica. Il comfort di utilizzo e la bellezza estetica completano una valutazione molto positiva per questo modello di cuffia disponibile ad un prezzo di 99 euro.

PRO:

  • Tanto stile in ogni dettaglio
  • Qualità dei materiali
  • Surround 7.1
  • Microfono

CONTRO:

  • Qualche limite nell’ascolto di musica
  • Una lunghezza superiore della parte sdoppiata del cavo sarebbe raccomandabile

Alternative

Le alternative papabili rimanendo in casa Steelseries sono i due upgrade ovvero l’Arctis 5 e l’Arctis 7, entrambi fanno parte della stessa categoria.

Le Arctis 5 sono anch’esse disponibili in due varianti colore, bianca e nera, con le livree di colore arancione, il colore principale del brand, è lo stesso che accomuna tutti i modelli della serie ovvero l’S1. Le caratteristiche tecniche sono quindi le medesime del modello di base. Cambia invece, l’illuminazione, che qua è presente ed è di tipo RGB e la scheda audio USB dotata di Chatmix, sistema di Steelseries per regolare al volo il volume del gioco e quello della chat, il tutto tramite un semplice controller a rotella, ottimo per mitigare le grida sconsiderate di qualche compagno di squadra, il tutto ad un prezzo di circa 110 euro.

L’Arctis 7 ha tutte le caratteristiche che contraddistinguono i due prodotti visti sino ad ora ma tolgono l’impaccio del cavo, con grande gioia di chi invece di giocare alla scrivania magari vuole farlo comodamente sul divano. Sono disponibili sempre nei classici colori nero o bianco, il design è lo stesso dei due modelli visti in precedenza, hanno un raggio di azione fino ai 12m ed una autonomia superiore alle 12 ore, pesano circa 380g. Come le Arctis 5 anche le Arctis 7 dispongono di audio DTS se utilizzate con un sistema operativo Windows. Sale leggermente il prezzo, arrivando a 149 euro.

Possiamo consigliare tutti e tre i prodotti essendo molto simili, dalla confezione all’estetica, se cercate una cuffia wireless per esigenze particolari scegliete la Arctis 7 mentre se non vi interessa potete optare per la Arctis 3 che costa discretamente meno della Arctis 5. Quest’ultima vale la pena prenderla in considerazione se.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito una rapida lista delle principali specifiche del Arctis 3 per un elenco più completo e maggiori informazioni potete consultare il sito del produttore in lingua inglese:

  • Driver: S1
  • Frequenza cuffia: 20-22.000 Hz
  • Frequenza microfono: 100Hz – 10.000Hz
  • Peso: 272g
  • Lunghezza cavo totale: 3m
  • Sensibilità: 98db
  • Impedenza: 32 Ohm
  • Sensibilità microfono: -48 dB
  • Impedenza microfono: 2.200 Ohm

 

 

I tag più seguiti