Zenoplige SL-100

Un bel look e prestazioni sufficienti ad un prezzo irrisorio

Matteo Esposito

Recensione

Le cuffie audio in ambito gaming si stanno espandendo a macchia d’olio; con l’avvento degli streaming su diverse piattaforme tra cui la più conosciuta Twitch, tanti utenti stanno cercando il loro headset ideale tra colori e forme sempre più estroverse e innovative.

Moltissimi produttori hanno quindi deciso di lanciarsi in questo tipo di mercato con prodotti estremamente variegati sia nelle prestazioni che nel prezzo. Nella recensione di oggi vi parliamo delle SL-100, realizzate in Cina, vendute sia come Zenoplige che come Butfulake; un modello che va ad inserirsi tra i prodotti della fascia più economica, accessibile alla stragrande maggioranza degli utenti. Possono essere, come vedremo, un buon compromesso di partenza per chiunque desideri delle cuffie da usare per giocare e parlare con i compagni di squadra o perché no, iniziare con un po’ di streaming online durante le proprie sessioni di gioco.

zenoplige sl-100 confezione

Le Zenoplige SL-100 sono nere ma disponibili con accenti di due varianti colore, rossa e blu, la nostra prova si riferisce alla versione rossa. Entrambe hanno un colore acceso, grintoso e bello da vedere, il design è pulito ma non scontato, i materiali anche se sicuramente migliorabili danno l’impressione di un prodotto più costoso di quanto effettivamente non lo siano. Il controller invece ha un aspetto un po’ cheap ed è fin troppo abbondante per le poche funzioni che deve gestire. Queste cuffie sono anche illuminate tramite dei LED interni che ne esaltano il colore rosso oppure blu, a seconda del modello scelto, non scontato per un paio di cuffie da un paio di decine di euro. Hanno un peso di circa 350 g, una via di mezzo tra una Razer Kraken ed una Logitech G430 entrambe di dimensioni simili.

La confezione delle cuffie ha una grafica curata ma come “feticcio” non offre molto di più che il prodotto stesso che contiene, non è una di quelle che conserverete per ricordo per intenderci. All’interno troviamo la cuffia SL-100, un manuale dell’utente, il plug di conversione con doppia uscita ed il cavo USB protetto da un tappino di plastica protettivo, un piccolo dettaglio che abbiamo apprezzato.

zenoplige sl-100 contenuto della confezione

Caratteristiche e funzionalità

Le SL-100 hanno all’interno dei padiglioni una sottile rete traforata che aiuta a non far sudare eccessivamente le orecchie durante l’uso. Non fa miracoli comunque e durante le calde giornate estive ci sentiamo di consigliare un setup microfono da webcam e casse stereo. La pelle della cuffia non è molto morbida o di qualità ma tiene in posizione la cuffia senza stringere eccessivamente i padiglioni, per migliorare il comfort è comunque possibile regolare la lunghezza della cuffia tramite l’arco con molteplici regolazioni.

zenoplige sl-100 cuffie

Avendo guardato il lato estetico, parliamo del livello tecnico di questa cuffie. A livello di specifiche non hanno molto da invidiare a modelli anche più costosi. Le SL-100 sono dotate di driver da 50 mm, ed hanno un’impedenza di 32 Ohm mentre la sensibilità è di 105dB a 1 kHz. Anche la gamma di frequenze è anch’essa abbastanza standard, 15 Hz - 20 kHz.

Come ogni cuffia gaming che si rispetti le SL-100 sono dotate di microfono, montato sul padiglione sinistro e ruotabile in avanti o verso l’alto di circa 120 gradi. Il microfono ha una sensibilità di circa -38dB, mentre l’impedenza 2.2 kOhm, valori tipici di molti microfoni montati su cuffie di questo tipo. Il microfono è di tipo mono-direzionale, rispetto ai modelli omnidirezionali funziona particolarmente bene se la voce arriva dalla direzione giusta, mentre in caso contrario si rischia che altri rumori disturbino il segnale rendendo più difficile la comunicazione. Di per sé questo non sarebbe un difetto ma diventa molto importante poter orientare correttamente il microfono cosa che non è possibile fare a piacimento visto che questo può solo ruotare.

zenoplige sl-100 microfono

Questi cuffie sono compatibili per PS4 gioco, Xbox One, PC, MacBook e molti altri dispositivi elettronici, anche mobili, purché in grado di controllare cuffie da 32 Ohm di impedenza. Bisogna inoltre considerare che accessori come ad esempio l’adattatore per Xbox One S non sono inclusi e andranno acquistati a parte, se poi si desidera utilizzare anche l’illuminazione, è necessario disporre di una porta USB-A.

Utilizzo

Due i collegamenti necessari per sfruttare a pieno le SL-100: lo spinotto jack da 3,5 mm per attivare la cuffia che non richiede alcun software da dover installare, ed il cavo USB per poter illuminare le cuffie, niente di indispensabile ma sicuramente carino. Il cavo jack ed USB si diramano solo a distanza ravvicinata dalla parte terminale del cavo dalla generosa lunghezza complessiva di 2 m, è bene quindi liberare una porta USB molto vicina all’uscita audio.

zenoplige sl-100 controller

A livello acustico, data la fascia di prezzo non possiamo aspettarci niente di eclatante, soprattutto per quanto riguarda la resa audio musicale o durante la visione di un film, i toni vocali sembrano quasi tutti identici, alti e bassi non brillano per precisione. Alla fine l’impressione è quella di un suono un po’ appiattito. Per quanto riguarda il gaming questo fattore si nota in maniera meno marcata ma non è possibile giocare con modalità specifiche o sfruttare dinamiche di audio che qualche gioco permetterebbe con un prodotto di livello superiore.

Provandolo possiamo dire che il microfono fa sufficientemente bene il suo dovere anche se la scarsa regolazione del braccetto che lo supporta, abbinata alla monodirezionalità del microfono non lo rende molto preciso se non lo avviciniamo alla bocca.

Il controller è un po’ troppo ingombrante e vi consigliamo di poggiarlo da qualche parte: sopra le gambe oppure su di un supporto come può essere il case del PC o la scrivania, questo perché risulta essere un po’ pesante a lungo andare e può disturbare durante l’azione di gioco tirando da una parte.

Verdetto

Le cuffie Zenoplige SL-100, considerata la spesa di circa 20 euro a cui può essere acquistato sono un prodotto che fa discretamente il proprio dovere ed è difficile trovare alternative che forniscano illuminazione LED, microfono e una buona resa generale spendendo meno di questa cifra.

Il design è curato e non ha niente da invidiare a cuffie più blasonate mentre nei materiali usati si nota maggiormente la differenza rispetto a prodotti più costosi, sia nella qualità di plastiche sia per quanto riguarda gli altri materiali come ad esempio la pelle de padiglioni. Alcuni piccoli dettagli tradiscono l’economicità del prodotto.

PRO:

  • Estetica curata
  • Prezzo alla portata di tutti
  • Leggere

CONTRO:

  • Microfono non troppo performante
  • Padiglione auricolare un po’ ridotto che non abbraccia completamente l’orecchio.
  • Controller un po’ pesante

Alternative

Moltissime le alternative che è possibile trovare sul mercato sulla stessa fascia di prezzo, anche se non sono molti i concorrenti che offrono un look così pulito e da prodotto ben più costoso. Molti infatti puntano più ad essere appariscenti e se è quello ciò che si cerca, c’è veramente l’imbarazzo della scelta. A livello di qualità audio invece, le caratteristiche tecniche rimangono bene o male le stesse.

Abbiamo quindi deciso di proporvi un’alternativa per fare un salto di qualità nel caso il vostro portafoglio lo permettesse, ovvero il modello Logitech G430 che ha un costo di circa 55 euro nel momento in cui scriviamo. La differenza di base è che il modello Logitech supporta l’audio surround Dolby 7.1, hanno una forma più squadrata rispetto alle classiche cuffie in commercio, l’unico colore disponibile è il classico della linea G di Logitech ovvero nera e azzurra, i cuscinetti dei padiglioni sono realizzati in tessuto sportivo tecnico per un maggiore comfort e i comandi sono posti sul cavo, lungo ben 3 m. I padiglioni ruotano di 90 gradi per semplificare il trasporto della cuffia quando decidiamo di portarla con noi in trasferta, hanno dei bassi potenti, una sensibilità di 90 dB ed un’impedenza di 32 Ohm.

Per finire, possiamo quindi dire che se cercate un prodotto da usare saltuariamente e le vostre richieste non vanno oltre un certo limite potete acquistare le Zenoplige senza indugi, se volete una resa maggiore in termini di audio, un microfono migliore, dei materiali più pregiati ed un brand di assoluta sicurezza spendendo comunque una cifra ragionevole ed “onesta” optate per la Logitech G430.

Specifiche

Riportiamo qui di seguito alcune delle caratteristiche tecniche salienti delle cuffie Zenoplige SL-100

  • Diametro del driver: 50 mm
  • Impedenza: 32 Ohm  
  • Sensibilità: 105 dB +/- 3dB a 1kHz 
  • Gamma di frequenza: 15 Hz-20 kHz 
  • Dimensione microfono: 6,0 * 2,7 mm 
  • Sensibilità microfono: -38 dB +/- 3 dB 
  • Impedenza microfono: 2,2 kOhm 
  • Lunghezza del cavo: 2,1 m
  • Interfaccia: 3,5mm (4 pin) + USB (USB for LED light) 
  • Peso di cuffie: 350 g

 

 

I tag più seguiti